Candidata Pd giustifica uccisione gatto: “Capisco immigrato”, lo è anche lei

Condividi!

Stanno entrando nelle nostre istituzioni. E sono più pericolosi di quelli che arrostiscono i gatti. Perché permetteranno a milioni di fare lo stesso.

Non hanno vergogna. Giustificherebbero – lo hanno già fatto – stupri e omicidi.

VERIFICA LA NOTIZIA

La donna, ennesima marocchina candidata dalla sinistra, in questo caso in una lista a sostegno del sindaco PD di Pontedera, ha giustificato la brutale uccisione del povero gattino a Campiglia Marittima. Sicuramente appoggerà l’attuale candidato del Pd alla Regione Toscana, essendo ora diventata una ‘sardina’.

Questi sono finti ambientalisti, finti animalisti e finti femministi: prima di tutto e sopra di tutto viene l’immigrato. A lui è permessa qualunque cosa. In suo nome si ribaltano tutti i loro falsi ideali.

Ogni patriota deve lavorare, ogni giorno, per portare Salvini a Palazzo Chigi alla testa di una grande maggioranza sovranista. Ma ogni patriota deve anche sapere che non sarebbe un punto di arrivo, solo un punto di partenza.

Una scena mostruosa si è verificata stamani alla stazione di Campiglia Marittima in provincia di Livorno.Un immigrato…

Posted by Susanna Ceccardi on Tuesday, June 30, 2020

Puntata L'Aria Che Tira 30-06-2020

Per chi se li fosse persi, eccovi i miei interventi in trasmissione a "L'Aria che Tira" su La7.

Posted by Susanna Ceccardi on Tuesday, June 30, 2020




9 pensieri su “Candidata Pd giustifica uccisione gatto: “Capisco immigrato”, lo è anche lei”

  1. Un vegetariano non giustificherebbe proprio nulla. Dalla Chiesa docet, che coerentemente col fatto che é vegetariana ha augurato ai cinesi si sparire perché fanno la sagra della carne del cane e del gatto.

  2. Per loro ammazzare un gatto o cucinate un bianco alla griglia è la stessa cosa. Altro effetto collaterale, non scritto sul bugiardino, della cura boldrini.
    Quindi bugiarda c’è lei,, assieme ai buonisti.

  3. Non condivido il gesto, ma lo ‘capisce’, ha dichiarato. Magari poteva anche condividerlo già che ci siamo, non sembra particolarmente toccata dall’uccisione di un essere innocente in modo crudele.
    Questi episodi mettono in chiara luce che, quando vanno in tilt i loro ‘valori’, alla fine prevale sempre ‘l’umanità’ (di me…).

Lascia un commento