Toh, arriva puntuale l’aggressione ‘omofoba’

Condividi!

Puntuale, in clima di legge liberticida sulla sedicente ‘omofobia’, arriva l’aggressione ‘omofoba’. Poco importa se poi, come praticamente sempre, risulterà essere una rissa. Se c’è di mezzo un omosessuale, vittime per eccellenza a parte i floyd, allora è ‘omofobia’.

Aggressione omofoba a Pescara su 25enne
Aggressione omofoba a Pescara, avvenuta
dopo la mezzanotte di giovedì sul lun-
gomare della cittadina abruzzese.

Lo scrive “il Centro”. Il ragazzo, 25
anni, era in compagnia del fidanzato
22enne e stavano passeggiando mano
nella mano, diretti a casa, quando uno
dei due ha subito l’aggressione: prima
gli insulti,poi il litigio e la scarica
di pugni in faccia dal branco, sette
giovani,fra cui una ragazza,che si sono
dati alla fuga dopo la violenza. Finito
in ospedale con la mascella fratturata
il giovane ha detto: “Mi fanno pena”.

E una notizia locale di una delle tante risse notturne del sabato sera, diventa notizia nazionale. Sono ridicoli tanto sono prevedibili.

Comunque. Se qualcuno pesta qualcun altro, deve essere perseguito per il pestaggio. E la gravità del fatto non dipende dall’identità sessuale della vittima.




Un pensiero su “Toh, arriva puntuale l’aggressione ‘omofoba’”

Lascia un commento