Secondo la Coca Cola, Facebook non sta censurando abbastanza

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Le multinazionali hanno un progetto: destrutturare le popolazioni per imporre la Globalizzazione. Per arrivare a questo, deve essere eliminata ogni forma di resistenza. E la comunicazione social, che è orizzontale, è per loro un pericolo, perché libera e priva di condizionamenti. E allora ecco la minaccia a Facebook di Coca Cola e altri: più censura o taglieranno la pubblicità. Una vera estorsione a cui, sicuramente, Zuck si piegherà felice.

Dovremmo smettere noi di finanziare queste multinazionali che hanno come obiettivo la destrutturazione etnica e sociale dei popoli mondiali. Non è semplice, visto che controllano di fatto tutti i beni di consumo.

La differenza tra le minoranze iperattive e la maggioranza silenziosa, è che le prime sono organizzate in lobby mentre le persone normali no. Per questo ci impongono la loro folle agenda. Per questo sarebbe necessario che i governi mettessero in riga le multinazionali.

Ma di più: dobbiamo organizzarci. Perché siamo la maggioranza. E se vogliamo possiamo.




Un pensiero su “Secondo la Coca Cola, Facebook non sta censurando abbastanza”

  1. ma non vi iscrivete a cessobook, mica è la gazzetta ufficiale? ci sono piattaforma alternativa ahimè non reclamizzate e a basso impatto di marketing consocitivo!
    Diaspora, etc etc…twitter è per giornalisti e cazzoni under 30 , youtube per ragazzini che fanno video di cristiano ronaldo e terre piatte

Lascia un commento