La sinistra americana vuole cambiare nome all’aeroporto John Wayne

Condividi!

Anche John Wayne nel mirino degli invasati antirazzisti in America. Uno degli aeroporti di Los Angeles, a Santa Ana, potrebbe infatti perdere il nome dell’icona del cinema western. La risoluzione e’ stata presentata dai democratici della contea di Orange:

“In tanti ormai chiedono di dare un nome nuovo all’aeroporto accusando Wayne di avere una visione suprematista e posizioni chiaramente contro la comunita’ Lgbt e contro i nativi americani”, affermano i promotori della risoluzione. Lo scalo commerciale di Santa Ana fu dedicato a John Wayne nel 1971, lo stesso anno in cui l’attore mori‘.

In un’intervista a Playboy del 1971, Wayne disse di “credere nel suprematismo bianco” e di “non sentirsi in colpa” del fatto che cinque o dieci generazioni prima di lui esisteva la schiavitu’ in America.

Più John Wayne e meno checche di Hollywood.




3 pensieri su “La sinistra americana vuole cambiare nome all’aeroporto John Wayne”

  1. Posto che ogni suprematismo o velleità di supremazia su altre razze esiste per via della presenza di due o più razze diverse su uno stesso territorio. I territori, le entità politiche e le forme amministrative monorazziali non possono per loro natura essere suprematiste.
    Convivenza multirazziale = guerra e suprematismo
    Separazione razziale = pace e libertà

    1. Infatti gli immigrazionisti sono talmente microcefali che non comprendono il fatto che il razzismo che loro dicono di combattere é conseguenza dell’immigrazione. Se non ci fosse immigrazione non esisterebbe il razzismo, ma in realtà non esiste e ad essere diffuso é l’autorazzismo.

  2. Al tempo in cui Wayne morì certe cose sarebbero state inconcepibili. C’erano persone di altra tempra che non lo avrebbero permesso, nonostante l’appoggio dei governi.
    Oggi noi lo permettiamo, questo è il problema. E’ vero che abbiamo praticamente tutte le istituzioni contro, salvo la presidenza Usa, che però è del tutto isolata dagli altri apparati che mai come oggi si vede come siano fratturati, della società americana, e qualche governo euro orientale di scarso conto e forze di opposizione senza potere, ma non ci giustifica. Se fossimo come neri e antifà e solo un millesimo dei patrioti scendesse in piazza, non oserebbero.

Lascia un commento