Clandestini algerini sbarcano tra i bagnanti in Sardegna – VIDEO

Condividi!

Nelle ultime 24 ore – scrive il giornale locale sardiniapost.it sono arrivati 88 algerini, tra i quali una donna. Dopo i 19 rintracciati ieri mentre si allontanavano dalla spiaggia di Porto Pino, nel Comune di S.Anna Arresi, gli sbarchi in serata si sono susseguiti uno dopo l’altro, sempre sulla costa sud occidentale. Intorno alle 21:30 a Domus De Maria i carabinieri hanno bloccato nei pressi di due spiagge 22 algerini. Quasi contemporaneamente a Porto Pino e Teulada i militari dell’Arma rintracciavano altri 33 migranti, tra i quali una donna. Alcune ore dopo una motovedetta della Guardia di finanza ha intercettato al largo di Capo Teulada un barchino in legno di 5 metri con a bordo 14 algerini.

Movimento Sociale Sardo: “Come previsto, i clandestini riportano il Covid in Sardegna. Dov’è lo Stato? Perchè la politica sarda tace?”

VERIFICA LA NOTIZIA

“Come avevamo ampiamente previsto, l’arrivo in Sardegna di immigrati clandestini provenienti dalle coste del nord Africa, rischia di essere una bomba ad orologeria per la sanità sarda e per la salute dei cittadini sardi.

“Negli ultimi giorni il tasso di contagio del covid-19 tra la popolazione algerina è salito vertiginosamente, e gli sbarchi stanno aumentando. Lo sbarco di quindici algerini (in realtà più di venti ndr) oggi a Porto Pino, tra centinaia di bagnanti, è indicativo del rischio che stiamo correndo. Il Governo si è dimenticato della Sardegna, la politica sarda è inerte, gli uomini chiave della politica sarda tacciono, ma i casi di contagio di Covid-19 da parte di immigrati clandestini in Sardegna si sono già verificati.

“È difficile capire che cosa si stia aspettando per porre fine agli sbarchi incontrollati in Sardegna. Forse che si sviluppi un focolaio locale e si debba ripartire dalla quarantena?”

Sono arrivati con una piccola imbarcazione, diretti al porticciolo. Decine di bagnanti si sono riversati dalla spiaggia al luogo esatto dove è avvenuto lo sbarco. In pochissimi minuti, i clandestini, sembrerebbero tutti uomini, sono scesi e si sono dileguati. Ormai, come testimoniano le foto in alto, un’abitudine per le coste italiane.

E questo, nonostante sbarchino infetti:

Dilaga coronavirus tra immigrati: sbarcano infetti anche in Sardegna




Lascia un commento