Coronavirus, focolaio a Bologna: 44 positivi a spedizioniere Bartolini

Condividi!

Un nuovo focolaio di coronavirus a Bologna, all’azienda Bartolini. È quanto riferisce Il Resto del Carlino: i positivi, tra dipendenti e collaboratori, sarebbero oltre 40. L’azienda è rimasta aperta ma, per scopi precauzionali, ha chiuso i magazzini. I primi due positivi, si apprende, sono stati individuati qualche giorno fa, si tratta di due magazzinieri. Dunque, i test a tappeto e i risultati impressionanti: 44 dipendenti positivi, anche se asintomatici, uno di loro malato con sintomi.

Le prime informazioni sul focolaio sono state date dal sindacato Si Cobas, già lunedì, con un comunicato in cui si parlava di quattro operai colpiti dal coronavirus, “poi saliti a 12”. Ora, i contagi sono già 44. Bartolini ha fatto sapere di voler proseguire con i test a tappeto: obiettivo, comprendere l’estensione del focolaio e isolarlo.

Immaginate i rider, tutti clandestini, che vanno e vengono senza controlli. A loro i tamponi non li fanno e diffondono il virus.




5 pensieri su “Coronavirus, focolaio a Bologna: 44 positivi a spedizioniere Bartolini”

  1. Su 44 positivi abbiamo 43 asintomatici ed uno con forse un po’ di febbriciattola… non hanno avuto neanche il coraggio di utilizzare un virus serio quei vermi che vogliono imporci la dittatura sanitaria con la scusa dell’epidemia. Cani schifosi medici politici e giornalisti che hanno inventato una emergenza mindiale sul nulla. Schifosi.

Lascia un commento