Biancalani difende i suoi spacciatori: “Delinquono per colpa Salvini”

Condividi!

Biancalani, dopo la scoperta nel suo confessionale del covo dello spaccio e delle refurtiva, l’ennesima volta di suoi ospiti beccati a spacciare, spiega che è tutta colpa di Salvini: «E’ lui il principale responsabile di questa situazione perché con i suoi decreti ‘insicurezza’, di fatto, ha portato queste persone, che vivono in condizioni disastrose, a delinquere».

Commento finale che poi spetta allo stesso leader della Lega che su Instagram riprende le parole di Don Massimo e attacca «Il prete toscano ha i clandestini che girano con la droga in parrocchia ma, minacciando querele, ha il coraggio di dare la colpa a me (casualmente!), perché – sentite bene: “Salvini è il principale responsabile, perché con i suoi decreti ha portato queste persone a delinquere. Benvenuti su “Scherzi a parte”!!!».

Siamo a "Scherzi a Parte"Il prete toscano Biancalani ha i clandestini che portano la droga in parrocchia ma per lui la colpa è di Salvini!

Posted by Silvia Sardone on Wednesday, June 24, 2020




6 pensieri su “Biancalani difende i suoi spacciatori: “Delinquono per colpa Salvini””

  1. La tonaca che porta e la religione cui dice di appartenere protegge questa persona dalle peggiori ingiurie che vengono rivolte ad un Soros, ma i due non sono diversi. Operano solo diversità di mezzi e sospetto che costui sia meno intelligente del magiaro.

  2. Prete idiota, solo un idiota non si accorge che hanno cellulari da 1000 euro, abiti firmati e altro e soldi in tasca.
    Ma te che kazzo te ne fotti se questi vendono merda ai nostri figli.
    Spero quando andrai all’inferno ti mettono nella merda testa compresa.
    Fai a farti fottere e togliti quell’abito
    Che non sei degno di portarlo!!!

  3. Non esiste più la Chiesa Cattolica Apostolica Romana. Se esistesse ancora, questo elemento non indosserebbe la tonaca. È vergognoso, porta la tonaca e fa politica, per giunta dalla parte sbagliata.

Lascia un commento