Sylvestre lo stonato dà la colpa al razzismo e il web lo travolge

Condividi!

Invece di tornare da dove è venuto, dopo avere umiliato il nostro inno, anche solo con la sua ingombrante presenza, Sylvestre torna invece a lamentarsi sul web del ‘razzismo’ degli italiani. Tipico dei falliti usare il razzismo come arma di distrazione ai loro fallimenti.

Sylvestre è voluto tornare sull’argomento. “Vedo che mi date ancora importanza offendendomi con commenti razzisti, ma va bene così perché me ne fotto”, ha detto il cantante in un video. La reazione non è piaciuta ai social.

“Caro Sergio Sylvestre, se si canta di merda l’inno si viene criticati e lo si deve accettare. Se fossi bianco, questa piccola lezione l’avresti imparata da un pezzo. Invece vi hanno abituati come bimbi viziati, a poter dire e fare qualsiasi cosa senza che vi si possa dire nulla. Cresci”, si legge a commento di un tweet diventato virale con quasi 700 mi piace.




Un pensiero su “Sylvestre lo stonato dà la colpa al razzismo e il web lo travolge”

  1. Non c’è niente da fare, sono fatti in quella maniera. Usano il colore della loro pelle come arma di difesa. Anche una banale critica, invece di accettarla, la prendono come razzismo. Che poi non solo ha cantato male l’inno, ma alla fine si è messo a fare il gesto del pugno chiuso dei BLM. Cioè ha fatto politica, che è la cosa più grave che ha fatto quella sera.

    Ormai sono i nuovi protetti, possono fare quello che vogliono, questa è la verità, e se qualcuno “osa” criticarli, ecco che subito i mass media liberalprogressisti vanno in loro soccorso e li coccolano. E’ questo il vero razzismo…

Lascia un commento