Immigrato incendia locali: “L’ho fatto perché di cattivo umore”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
E’ stato solo denunciato un 38enne camerunense per danneggiamento seguito da incendio e per porto di strumenti atti ad offendere.

L’africano, a spasso nei pressi della Darsena di Genova, è stato notato dai poliziotti che lo hanno fermato per un controllo notando l’inequivocabile somiglianza fisica con l’autore dell’incendio della trattoria “L’acciughetta” dello scorso 16 giugno.

Inoltre, dalla visione delle telecamere di videosorveglianza, l’autore del rogo indossava, proprio come il camerunense, t-shirt azzurra e pantaloncini grigi. Perché era lui.

Approfondendo la perquisizione tra i suoi effetti personali custoditi in un magazzino, gli uomini di Prè hanno trovato anche le scarpe del piromane: nere con una croce bianca laterale.

Ormai alle strette, ha confessato di aver incendiato il dehors della trattoria poiché di cattivo umore.

Gli hanno inoltre sequestrato dallo zainetto due scalpelli da formaggio e un paio di forbici con punte affilate.




Vox

2 pensieri su “Immigrato incendia locali: “L’ho fatto perché di cattivo umore””

  1. Denunciato, mi sembra giusto! E mi raccomando: obbligo di permanenza in Italia.
    E i danni chi li paga? Lamorgese? Bonafede? La Boldra?
    Per quanto mi riguarda lo avrei addobbato come un albero di natale con i lividi in luogo delle lampadine intermittenti; giusto per vedere se è disposto a ripetere il gesto.

  2. Naturalmente, con la paghetta che gli passano le donne buoniste sempre a gambe aperte, e tornato al distributore con la tanica di benzina da riempire. Stanotte un altro incendio. Evvai!

Lascia un commento