AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

ISTAT certifica crollo economia: PIL -8% e 500mila perdono lavoro

Vox
Condividi!

L’Istat stima per il 2020 una caduta
del Pil,8,3%,e una ripresa parziale nel
2021 con un rialzo del 4,6%.Nelle “Pro-
spettive”per il biennio,sottolinea come
Covid e misure di contenimento abbiamo
determinato uno “shock senza precedenti
nell’economia”.

Per il 2020,si stima un calo di consumi
delle famiglie (-8,7%)e il”crollo”degli
investimenti (-12,5%) a fronte di “una
crescita dell’1,6% della spesa delle
amministrazioni pubbliche”.

Nei primi 4 mesi del 2020,”mezzo milio-
ne di persone hanno smesso di cercare
lavoro transitando tra gli inattivi”.

Vox

Gualtieri, grottesco, festeggia: “Oggi i dati Istat confermano sostan-
zialmente le previsioni del governo e
indicano la possibilità concreta di una
ripresa già nel terzo trimestre, già in
questo mese con segnali di ripartenza”.

Il dato finale sarà peggiore. E tutto questo al netto di una seconda ondata in Italia e altri Paesi.

Gualtieri, se ti butti da un palazzo anche te rimbalzerai. Un pochino.




Un pensiero su “ISTAT certifica crollo economia: PIL -8% e 500mila perdono lavoro”

  1. La banca centrale inglese già un mese fa parlava di un meno 25% di Pil da loro… devono essere stati troppo precipitosi sembra. Da noi vuoi mettere, solo – 8% di Pil, già, I ristoranti sono pieni.

I commenti sono chiusi.