Coronavirus: altri 71 morti e 321 contagi in 24 ore, Conte smentito in diretta dai numeri

Condividi!

Conte snocciolava in conferenza stampa la sua ‘ripartenza’. I numeri rivelavano immediatamente che si tratta di una falsa ripartenza.

Altri 71 morti in Italia per coronavirus nelle ultime 24 ore, contro i 55 di ieri. In totale i decessi dall’inizio dell’emergenza sono 33.601.

I nuovi contagiati aumentano di 321 rispetto al +318 di ieri. Totale: 233.836

In isolamento domiciliare 33.202 persone, mentre 5.742 sono ricoverate con sintomi. I pazienti in terapia intensiva sono 353: il numero è diminuito di 55 unità.

Numeri stabili. Ma oltre il 70 per cento sono concentrati in Lombardia (237 per la precisione, in sostanza 3 su 4).

Questo significa delle due l’una: o la Lombardia non doveva riaprire oggi, oppure tutte le altre regioni dovevano riaprire un mese fa. Quando avevano i numeri della Lombardia di oggi. Noi siamo sempre stati per la seconda opzione. Conte ha fatto un danno economico e sociale all’Italia enorme: già 500mila disoccupati in più solo ad aprile.




Un pensiero su “Coronavirus: altri 71 morti e 321 contagi in 24 ore, Conte smentito in diretta dai numeri”

  1. Ammesso (e NON concesso) che si tratti di numeri reali, su una popolazione di circa 60.318.000 abitanti essi rappresentano una supernullità. Basti pensare, solo per fare un confronto di grandezze, a quanti individui muoiono OGNI GIORNO a causa dell’infame sporcizia dei nostri ospedali.

    Il “Covid-19” ha rappresentato poco più di una normale influenza (molto contagiosa, ma ben poco letale) e i tanti decessi iniziali sbandierati terroristicamente hanno colpito per lo più popolazioni molto anziane, già affette da altre gravi patologie, residenti in zone del Paese ad alto inquinamento ambientale e sottoposte, qualche mese prima, a campagne di luride vaccinazioni a tappeto – innanzi tutto contro… l’influenza!

    A leggere, del resto, le cifre fornite dallo stesso Istituto Superiore di Sanità si deduce che i morti DI Coronavirus sono stati ben pochi (qualche centinaio in tutta la penisola). Senza poi contare quanti, dei poveri morti, sono stati AMMAZZATI dai medici con orribile intubazione e altre “terapie” eufemisticamente inappropriate (non a caso si è voluto “sconsigliare” le autopsie, richiedendo al contempo, chissà perché, lo “scudo penale” per i camici bianchi).

    Insomma, si è colta la palla al balzo per attaccare e possibilmente distruggere la nostra Nazione (la sua economia e non solo) e fare, con l’appoggio dell'”opposizione” spettrale, un esperimento di massa, in vivo, di dittatura democVatica. Volevano accertarsi di quanto il Popolo del fu-Belpaese amasse la propria schiavitù. A quanto pare, salvo poche ecczioni, i risultati confortano ‘sta manica di criminali nelle loro aspettative.

Lascia un commento