Migliaia di islamici in marcia verso l’Italia: centinaia passano frontiera

Condividi!

Questa mattina gli agenti della Polizia di Frontiera hanno rintracciato nella zona di San Dorligo della Valle (Trieste), sull’altopiano del Carso, oltre una sessantina di clandestini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il gruppo, composto da soli giovani maschi pakistani è stato preso in carico dalla Polizia di Frontiera e dalla Polmare: sono stati trasportati nelle strutture di accoglienza individuate dalla Prefettura, per poter trascorrere una vacanza quarantena a spese dei contribuenti.

E sono solo gli ultimi di una lunga serie:

Migliaia di islamici in marcia verso l’Italia: 100 passano frontiera in 48 ore

Centinaia nell’ultima settimana. Solo tra quelli individuati. Migliaia in marcia dai Balcani.

Poi ci rompono con gli ‘assembramenti’. Andate dove non si dice.

La Francia ci rimanda indietro i clandestini, noi non siamo in grado di rimandarli in Slovenia. Che intanto respinge gli italiani come appestati. Che governo di merda.




9 pensieri su “Migliaia di islamici in marcia verso l’Italia: centinaia passano frontiera”

  1. Boldrini: è questa la cultura che dobbiamo fare nostra?
    È proprio sicura che vengono per integrarsi e ci pagheranno le pensioni?
    E la Bellanova, quel fagotto impresentabile, ha finito di singhiozzare per qualcosa che è un insulto agli italiani?
    Lamorgese, come fa a non avere conati di stomaco quando si guarda allo specchio?
    Di Maio, lei fa gli interessi degli italiani o dei cinesi?

  2. dalla francia a calci in culo ce li rimandano in italia, a questi li si piglia e li si manda in slovenia altrimenti si invade la slovenia e si rimandano affanculo in culo alle puttane delle troie delle loro mamme sti ex comunisiti del cazzo, ma siccome abbiamo al governo castrati scuca cazzi alla casalino, la cosa bella è che nessuno mi puo manco denunciare perchè è la verità!e sto tipo e’ un rotto in culo! non li rimandiamo indietro, speriamo che sti bussulmanissimi si insedino in italia e facciano loro la pulizia delle checche nostrane, gli italiani che rimarrano sicuramente faranno guerra ai “PeTuini” e torneremo un paese senza castrati e ritardati…di merda

Lascia un commento