Grande ‘successo’ Di Maio: turisti italiani in Grecia

Condividi!

Qualcuno spieghi a Di Maio che lo stipendio glielo pagano, anche, i lavoratori del turismo italiano, non quelli greci.

Il suo compito è portare turisti in Italia, non turisti italiani all’estero.

La Grecia rassicura l’Italia sulla riapertura delle frontiere senza limitazioni a tutti i turisti del nostro Paese a partire dal primo luglio prossimo. Dopo le polemiche dei giorni scorsi seguite alla decisione di Atene di riaprire le frontiere ai cittadini di 29 Paesi, ma non all’Italia, con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che, pur senza citare la Grecia, aveva chiesto “rispetto”, sottolineando che il nostro Paese “non è un lazzaretto”, il colloquio telefonico con il collega Nicos Dendias ha portato ad un chiarimento. In vista della visita ad Atene che Di Maio farà il prossimo 9 giugno.

Fonti della Farnesina hanno riferito che Di Maio ha ribadito la necessità di evitare qualsiasi tipo di limitazione verso l’Italia. E che in questo senso da parte di Atene sono arrivate delle rassicurazioni, che saranno approfondite nel viaggio che il titolare della Farnesina farà in Grecia martedì prossimo.

E da Atene trapela l’indicazione per una riapertura senza alcuna limitazione o obbligo di quarantena per i turisti italiani, da qualsiasi parte del Paese provengano, a partire dal primo luglio.




Lascia un commento