Nuova fuga di clandestini dal resort di lusso: “In quarantena non ci stiamo”

Condividi!

Ennesima fuga di clandestini dal resort di lusso Villa Sikania di Siculiana:

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella serata di ieri ne sono scappati altri, quasi tutti sarebbero stati recuperati. In teoria sarebbero in ‘quarantena’. Roba da ridere.

Appresa la notizia, cittadini, sindaco e amministratori si sono – ancora una volta – riversati in strada per protestare contro i continui allontanamenti dei migranti che, a Villa Sikania, dovrebbero rimanere in quarantena.

Tunisini fuggono da quarantena in resort di lusso: loro possono

“Sono amareggiato per questo ulteriore evento, non è il primo che si è verificato. La cittadinanza è allarmata. Ho appreso una notizia che ritengo inverosimile, mi dicono che qualcuno di questi era agli arresti domiciliari” – ha detto il sindaco di Siculiana, Leonardo Lauricella, – . L’amministratore, a quanto pare, si è recato in caserma – dai carabinieri – per formalizzare una denuncia. Secondo una testimonianza, un immigrato si sarebbe anche fatto male ed è intervenuta un’autoambulanza del 118. “I bambini hanno paura, stanno assistendo a scene che non avevano mai visto – ha detto il consigliere comunale Vita Maria Mazza – . Ogni giorno c’è un intervento delle forze dell’ordine. C’è un giro di soggetti che crea allarme molto grave”.

Sbarchi quadruplicati e clandestini in fuga dal resort con piscina




Lascia un commento