Il sindacato di Bellanova fa business con la sanatoria

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
La Cgil, sindacato della Bellanova molto attivo nell’importazione di marocchini, uno dei quali se l’è direttamente portato a casa lei, fa business con la sanatoria della sua associata. Un conflitto di interessi su cui, ovviamente, il sistema Palamara non indagherà mai.

Sono già centinaia le richiesta ai patronati Cgil solo a Monza. Si presume quindi saranno migliaia quelli in tutta Italia.

I patronati dei sindacati, come sempre, faranno la parte del leone come mezzani tra i clandestini, i finti datori di lavoro e il governo abusivo. Con migliaia di clandestini regolarizzati come finti badanti dai loro parenti o connazionali. Per poi tornare a spacciare: ma stavolta con il permessino di soggiorno.

E’ avvenuto così con tutte le sanatorie precedenti: da Maroni a Monti. E ne stiamo pagando ancora le conseguenze.

La Cgil è cinghia di trasmissione della sostituzione dei lavoratori italiani con africani sottopagati. Tutto fuorché un sindacato.




Lascia un commento