Bankitalia boccia governo: non ci sarà ripresa veloce, siamo in deflazione

Condividi!

Bankitalia, ripresa Italia sarà lenta
“Serve un nuovo rapporto tra Governo,
imprese dell’economia reale e della
finanza, istituzioni, società civile;
possiamo non chiamarlo nuovo “contratto
sociale”, ma serve procedere a un con-
fronto ordinato e creare un dialogo
costruttivo”. Così il governatore Visco
nella relazione di Bankitalia.

Visco continua: “Il debito Ue è debito
di tutti, l’Italia è chiamata ad uno
straordinario sforzo e ci vorrà tempo
per tornare alla normalità”. Nel 2020
la produzione potrebbe essere -9%,ma su
ipotesi negative potrebbe toccare -13%.

A maggio l’inflazione torna negativa
a -0,1%, per la prima volta da ottobre
2016 (quando registrò -0,2%). Lo segna-
la l’Istat nelle stime preliminari.

A determinare questo andamento, soprat-
tutto la flessione dei prezzi dei car-
buranti, senza cui l’inflazione sale
infatti a +1,1%.

I prezzi dei beni alimentari, per la
cura della casa e della persona accele-
rano lievemente la crescita, che a mag-
gio passa da +2,5% a +2,6%.




Lascia un commento