Trump firma decreto contro la censura social

Condividi!

Trump vara stretta sui social
Trump vara la stretta sui social accu-
sati essere un cartello e di fare poli-
tica contro i conservatori.

“Siamo qui per difendere la libertà di
parola”, ha dichiarato Trump, firmando
l’ordine esecutivo che mira a togliere
lo scudo penale alle piattaforme accu-
sate di censura.Per Trump “un piccolo
gruppo di potenti social media in mono-
polio controlla una vasta porzione di
tutte le comunicazioni pubbliche e pri-
vate negli Usa”, che altera “virtual-
mente ogni forma di comunicazione tra
privati cittadini”.

Trump firma ordine esecutivo su social
La Casa Bianca contro i social media.
Il presidente Trump ha firmato un ordi-
ne esecutivo che riduce l’immunità le-
gale delle piattaforme, esponendole al
rischio di cause legali.

La stretta arriva dopo che Twitter ha
corretto due ‘cinguetii’ del presidente
in cui evocava il rischio di frode
elettorale nel voto via posta in Cali-
fornia. Trump accusa la piattaforma di
“assumere posizioni editoriali e atti-
vismo politico. Difendiamo la libera
espressione”, ha detto, annunciando una
legge ad hoc sui social.

I social sono piattaforme, quindi piazze digitali che dovrebbero garantire a tutti lo stesso accesso. Invece, fino ad oggi, negli Usa erano considerate alla stregua di giornali.


Trump Signs Executive Order Targeting Social Media…

Measure seeks to limit legal protection provided to online platforms…

T




5 pensieri su “Trump firma decreto contro la censura social”

  1. Finché non fa scarcerare Assange resta tutto un fuoco di paglia. Se perde le elezioni finirà anche lui in gabbia, è nel suo interesse vincere: non vincerà senza aver esposto pubblicamente il Pizzagate, e Assange è l’unico con le carte (anzi, le mail) giuste per farlo. Assange libero!

    1. È vero, ma è altrettanto vero che se perde non gli sarà possibile uscirne come un Bush qualsiasi, che dopo aver sterminato paesi interi in due mandati ha semplicemente lasciato la presidenza come se nulla fosse accaduto ed è ancora a piede libero. Se l’Uomo Arancio perde, non finirà a tarallucci e vino. Gli conviene vincere.

  2. Vi sbagliate. Il sig. Trump verrà rieletto, e proprio perché appare “”scomodo” ai vostri occhi – ma non certo a quelli degli scafatissimi kippahvampiri che gli stanno dietro e lo manovrano. Siamo nella società degli spettri, realizzazione-superamento della società dello spettacolo. Tutto è falso.

Lascia un commento