Recovery Farsa: arriva l’eurotassa per pagare la ‘potenza di fuoco’ di Conte

Condividi!

Il cosiddetto ‘Recovery Fund’ è una pazzesca presa in giro per l’Italia, che essendo contributore netto – versiamo ogni anno più di 5 miliardi di euro – finirebbe per pagarselo con gli interessi.

Ma c’è di più. E quel di più sono nuove ‘eurotasse’:

Non vi bastano quelle decise da Roma, volete anche quelle imposte da Bruxelles? Ogni eurotassa è una cessione di sovranità nazionale. Ogni tassa è una cessione di libertà individuale.

Secondo i fanatici del Fatto, all’Italia andrebbero 22 miliardi di euro a fondo perduto:

L’Italia ogni anno versa alla Ue tra 5 e 6 miliardi di euro netti. Anche se fosse vero, e non lo è, lo ripaghiamo in 4 anni scarsi.




3 pensieri su “Recovery Farsa: arriva l’eurotassa per pagare la ‘potenza di fuoco’ di Conte”

  1. Nulla di strano, una naturale evoluzione contributiva per il privilegio di appartenere ad una istituzione prestigiosa sempre pronta a soccorrere gli Stati piú deboli e meno sviluppati del sud Europa.

  2. Versiamo perché siamo più ricchi, invece siamo quelli messi peggio in Europa, con debiti sino sopra ai capelli, e i coglioni che ci governano 1+1 non lo sanno fare!!!
    Poi noi italiani ci mettiamo la nostra.!!

Lascia un commento