Rider clandestini vivono nei cessi pubblici e poi vi consegnano il cibo: “ti spacco la telecamera” – VIDEO

Condividi!

E guardate chi consegna il cibo per le multinazionali delle consegne a Milano. Clandestini che poi vivono in cessi occupati. E i contenitori vivono con loro.

Poi si meravigliano che a Milano il virus receda lentamente. Altro che ‘movida’. E si meravigliano se “certi lavori li fanno solo loro”: loro non pagano affitti e vivono nei cessi.




5 pensieri su “Rider clandestini vivono nei cessi pubblici e poi vi consegnano il cibo: “ti spacco la telecamera” – VIDEO”

  1. Nel frattempo, per renderci tutti più felici le Nazioni Unite hanno lanciato un nuovo sito.

    https://unnwo.org/

    United Nations New World Order? Antani, confessa, ci hai fatto uno scherzo perchè sei il solito nazi cattivo.

    Mi piacerebbe; ma invece…. Un bel catalogo di negri per tutti e “agenda 2030” per non sbagliarsi.
    Siete pronti ad essere tutti negri e felici entro il 2050?

    1. Ognuno è metro di ogni cosa. Per me la felicità è girare con la fondina sotto l’ascella, possedere un bel fucile a pompa e una scatola di bombe a mano. Munizioni illimitate. Legge dell’West: il più veloce ad estrarre e chi ha più mira rimane in vita. Vietato sparare alle spalle ma solo in certi casi. Sarà contemplata questa “felicità”?

  2. i froci milanesi che si ammalano non hanno ancora capito che si infettano con le pizze portate dai negri che quando cagano si tirano su il pantalone con la merda attaccata al buco di culo senza lavarsi ne culo e ne mani?….la milaANO da bere, da mangiare, da gustare e da leccare…ma va a cagher!

Lascia un commento