Giorgetti furibondo col grillino: “Qui finisce male, sfregio ai morti”. Speranza: “Hai ragione”

Condividi!

Dopo il vergognoso intervento alla Camera di Riccardo Ricciardi del M5s, il grillino che ha insultato Lega e Lombardia nel giorno dell’informativa sul coronavirus di Giuseppe Conte (seduta sospesa per il caos generato da quelle parole), la furia del leghista Giancarlo Giorgetti. Lo riporta l’agenzia Dire, citata da Corriere.it, che dà conto dello sfogo del leghista in Transatlantico. Quando ha incontrato il ministro della Salute, il piddino Roberto Speranza, un Giorgetti furibondo ha affermato: “Tira male, io ve lo dico: qui finisce male. Qualcuno deve metterli in riga perché una roba del genere è inconcepibile, coi morti che ci sono stati”. Parole alle quali Speranza ha risposto: “Hai ragione. Che ti devo dire? Hai ragione”.

Deve finire male. Bloccate il Parlamento. Oggi.




6 pensieri su “Giorgetti furibondo col grillino: “Qui finisce male, sfregio ai morti”. Speranza: “Hai ragione””

    1. Sì per finire nel giro di pochi anni nelle mani di francesi o austrotedeschi come ‘ai bei tempi’ del rinascimento. No grazie.
      Sono i grillini che vanno combattuti, e se vogliono la guerra civile sobillando il sud, i migranti, e i loro amichetti cinesi che vogliono sostituirsi agli americani, inizino ad imparare ad usare le armi, ma loro sono antiarmi convinti, pensano che basti un foglio di carta di un magistrato con cui ci si puliscono il culo per fare i loro comodi.

      1. Può darsi che il Nord finisca nelle mani di Francia e Bundesrepublik, ma un conto è finirci come vassalli, un altro è essere l’Ungheria: economia satellite ma negri e marroni non ne vedi tanti in giro. Il fatto stesso che vi sia un sud da “sobillare” la dice lunga su che brutta faccenda sia la repubblica italiana. A questo punto proviamole tutte, anche il “distanziamento politico” di Nord e Sud, cosa che già c’è a livello elettorale: poi magari un giorno ci si potrà riabbracciare nell’interesse comune. Interesse etnico, l’unico interesse nel lungo termine (i confini e gli assetti politico-amministrativi li crei e li distruggi, la morte di una razza è eterna).

        1. Ah perché con Francia negrizzata e Germania turchizzata ti sentiresti tranquillo?
          Il distanziamento politico non è reversibile, dopo che i longobardi calarono in Italia ci sono voluti 13 secoli per riunire la penisole e nel frattempo quei bastardi di francesi e tedeschi e spagnoli hanno fatto tutti i loro porci comodi, se fossimo stati un regno unito, senza il papato di mezzo nella capitale, l’Italia sarebbe stata una grande nazione alla pari della Francia e dell’Inghilterra.

          1. Concordo, ma purtroppo la storia non si fa con i se e i ma. Tutto è reversibile, tranne il meticciato.

          2. NON CONCORDO UNA CIPPA. Ti sei fumato la barba grullo ? E’ lo stato della chiesa che ha fatto la storia dopo Costantino. L’italia esiste solo grazie alla CHIESA. E’ ora che lo stato pontificio NON C’E’ PIU’ grazie a quel grul-piddino che è bergoglio (il servo dell’anticristo Greta). Tu sei uno dei soliti atei che non vede al di là del proprio naso, e non conosce la storia.

Lascia un commento