Gettata a terra da immigrato e aggredita: violenta rapina a Milano

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Aggredita per strada, spintonata, gettata a terra con violenza e rapinata. Per lei, donna di 50 anni, è stato il terrore nella serata di mercoledì 20 maggio, in pieno centro a Milano.

Tutto è accaduto cinque minuti prima delle 22. La 50enne è stata vittima di un’azione violenta, tanto che ha riportato un profondo taglio sulla fronte. È stata lei stessa a lanciare l’allarme e sul posto sono intervenute le volanti.

L’immigrato è stato rintracciato poco lontano dai poliziotti ed è stato riconosciuto dalla vittima. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di rapina impropria.

Presto libero.




4 pensieri su “Gettata a terra da immigrato e aggredita: violenta rapina a Milano”

  1. Una volta che avremo riportato la normalità ricordiamoci che qualche scimmia va tenuta per testare le varie cure. Purtroppo gli inglesi hanno testato sui babbuini il nuovo vaccino ma la specie animale più vicina all’uomo sono loro.

  2. Se avessero garantito a questo povero ragazzo un appartamentino, del cibo discreto, il reddito di cittadinanza, un cellulare, un piccolo mezzo di trasporto ed un centro sociale con personale specializzato per l’assistenza psicologica la rapina non sarebbe mai avvenuta. Un dramma nel dramma.

  3. Popolo in amore spero che questo pensiero sia solo un’ironia, perché un conto è non accettare la violenza verbale e fisica come stile di vita ed un altro è il buonismo viscido di molti che con gli occhi foderati di prosciutto, non si accorgono, di quanto stia accadendo.
    Il loro comportamento è illegale, bestiale e cruento, ma chi li appoggia solo per un “falso amore cristiano”, è complice.
    Il cristianesimo nella sua totalità, non ammette violenza, ma pretende rigore lo stesso ed in alcuni passi biblici, è ammesso “l’uso della verga per raddrizzare i figli indisciplinati che sono la rovina dei padri”.
    Quindi mi auspico che quando lei parla lo faccia solo per ironizzare e non per continuare ad accettare un comportamento criminale. È intollerabile.
    Qui ognuno scrive la propria opinione chi più leggero e chi no, ma purtroppo la gente è stanca di un governo abusivo e xenofilo e questo è l’unico modo per leggere informazioni e sfogarsi di fronte alla totale incompetenza di chi ci comanda.
    Lo dico perché negli articoli precedenti lei ha usato toni da buonista, nel giudicare certi comportamenti illegali, per me non va bene, scherza con la…benzina
    Chi vi scrive non è né un troll, né una di personalità sdoppiata od una compagna pentita. Sono me stessa e mi perdoni se ho detto cose sbagliate.

Lascia un commento