Immigrato pretende di pagare senza soldi e devasta negozio: pesta commercianti

Condividi!

I carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale di Catania hanno arrestato il 32enne cittadino nigeriano Happy Osazuwa, responsabile di tentata estorsione e lesioni personali.

I militari sono intervenuti a seguito delle segnalazioni dei passanti che, allarmati, li avvertivano di una rissa all’interno di un’attività commerciale per la vendita di prodotti alimentari.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’africano aveva effettuato nella mattinata un acquisto di venti euro circa presso quella rivendita chiedendo di pagare con la “Carta REI” (che rappresenta una misura nazionale di contrasto alla povertà: e noi la diamo ai nigeriani) il cui plafond si era però rivelato esaurito e, pertanto, aveva provveduto al pagamento in contanti.

L’extracomunitario però, nella serata, si era ripresentato contestando al figlio della titolare un ammanco di 200 euro dalla sua carta, cominciando quindi a gridare e devastare l’attività commerciale e la merce esposta.

Poi, aveva aggredito quest’ultimo, la madre e una dipendente. Il nigeriano ha cercato anche di aggredire i militari che lo hanno bloccato e condotto in caserma.




6 pensieri su “Immigrato pretende di pagare senza soldi e devasta negozio: pesta commercianti”

  1. Happy Osazuwa…Innocent Oseghale…
    Happy? Innocent? A parte il fatto che in entrambi i casi evidentemente non vale il detto “nomen omen”, ma che cazzo di nomi hanno questi negri?

Lascia un commento