TRACOLLO PIL: -10% E QUESTI PAZZI REGOLARIZZANO 600MILA CLANDESTINI

Condividi!

Il Csc taglia stime Pil 2020: -9,6%
Il Centro studi Confindustria stima per
l’Italia nel 2020-2021 “una faticosa
risalita dopo il crollo, con gli inve-
stimenti e l’export che soffrono più
dei consumi”.E sottolinea:la ripartenza
del credito alle imprese “è cruciale”.

Peggiora la previsione sul Pil, rivista
al ribasso: per quest’anno attesa una
caduta del 9,6%,da -6% stimato a marzo.
Con le misure anti-contagio congelati
gran parte dei consumi a marzo e apri-
le: -14% la spesa delle famiglie nel
primo semestre.

Crollano a marzo il fatturato e gli or-
dinativi dell’industria, scendendo a
valori simile a quelli registrati nella
crisi 2008-2009.E’ quanto rilevato dal-
l’Istat.

Corretto per gli effetti di calendario,
il fatturato segna -25,2% su base annua
(-27,6% sul mercato interno e -20,7% su
quello estero) e -25,8% si febbraio.

Su base tendenziale, l’indice grezzo
degli ordinativi segna -26,6% (-29,3%
sul mercato interno e -23,1% sul merca-
to estero). Rispetto a febbraio -26,5%.

E questi pazzi regolarizzano 600mila spacciatori clandestini.




Vox

Lascia un commento