Tutti contro l’ultima grillina: “Ha offeso Mattarella”

Condividi!

Sara Cunial, l’ultima grillina rimasta alla Camera, ora nel gruppo Misto, nel suo intervento durante le dichiarazioni di voto al “dl lockdown”, avrebbe, secondo i media e i suoi colleghi invasati, “offeso Sergio Mattarella”.

L’ultima grillina a Conte: “Lei prende ordini da un criminale” – VIDEO

Ma leggiamo cosa scrivo i giornali:

Una frase su cui si sta ancora indagando: “Stiamo cercando di capire se l’epiteto di virus fosse rivolto al premier, cosa che sarebbe certo sconveniente ma non un reato, o fosse indirizzato al Capo dello Stato. In quel caso la deputata Cunial dovrebbe scusarsi e si troverebbe nel caso del reato di vilipendio al Capo dello Stato”, ha riferito il presidente di turno della Camera Fabio Rampelli. Nel mirino le seguenti parole: “Mentre voi stracciate il codice di Norimberga con Tso, multe e deportazioni, riconoscimenti facciali e intimidazioni, avallate dallo scientismo dogmatico protetto dal nostro pluripresidente della Repubblica, che è la vera epidemia culturale di questo Paese, noi fuori, con i cittadini moltiplicheremo i fuochi di resistenza in modo tale che vi sia impossibile reprimerci tutti”.

In tanti hanno subito puntato il dito, trovando nella frase un’accusa, anche se non esplicita, al Capo dello Stato. “Chiediamo – affermano Pd, Iv e Fi – la sbobinatura dell’intervento della collega”. Più dura Mara Carfagna, che in un tweet ha cinguettato: “Sostenere teorie assurde e infondate nell’Aula di Montecitorio è grave, soprattutto in una emergenza sanitaria. Collegare fantomatici complotti al Capo dello Stato è indegno di un rappresentante istituzionale. Il presidente Mattarella è un solido presidio di libertà e democrazia”.

Sbobinate questa beata…E comunque, è evidente che il riferimento è allo scientismo e non all’abusivo, analfabeti.

La qualunquista Carfagna. Se Mattarella è un presidio di democrazia, tu fai politica per merito.

Nemmeno al tempo del re un parlamentare veniva ‘indagato’ per averne data una definizione negativa.

Dal DPCM al Vilipendio la Repubblica italiana si dimostra sempre più un simulacro di democrazia. Una sorta di democrazia vigilata.

E diciamolo: ci avete rotto il cazzo. Voi e il vostro Mattarella. Che si è fatto un governo di minoranza. Che non ha battuto ciglio per la totale spoliazione del Parlamento. Che permette l’inserimento di una sanatoria di clandestini in un decreto legge. Sarà vilipendio? Fotte sega.

Ps. Carfagna sono anni che, per farsi perdonare l’ingresso in politica per vie ‘traverse’, lecca quel che non si dice all’egemonia aculturale della sinistra. Ridicola.




6 pensieri su “Tutti contro l’ultima grillina: “Ha offeso Mattarella””

  1. Premesso che il “pluripresidente” è evidentemente Napolitano, eletto ben due volte, e non Mattarella, non vedo comunque dove sia il vilipendio.
    Un presidente della Repubblica è forse non criticabile? Ma chi è, il sovrano assoluto?
    Piena solidarietà alla Senatrice Curial!

  2. Da buon triestino , dato che l’Italia occupa militarmente Trieste del 26 novembre 1954 , e ci sta derubando e imponendo tasse non dovute , e non rispetta la costituzione , e il suo rappresentante ora e Mattarella , lo invito a andare a fanculo !

I commenti sono chiusi.