Silvia Romano, aperta inchiesta per minacce aggravate

Condividi!

Silvia Romano, pm indaga per minacce
La Procura di Milano, con il pm Nobili,
indaga per minacce aggravate in rela-
zione a insulti e minacce ricevuti da
Silvia Romano dopo la sua liberazione.
Il fascicolo ora è a carico di ignoti.
La cooperante 25enne tenuta in ostaggio
dai sequestratori per 18 mesi e ora
tornata in libertà è stata ripetutamen-
te oggetto di critiche e insulti pesan-
ti per la sua decisione di convertirsi
all’Islam.

Intanto sotto la sua abitazione c’è un
frequente passaggio di auto delle forze
dell’ordine, ma non un presidio fisso.




3 pensieri su “Silvia Romano, aperta inchiesta per minacce aggravate”

  1. ma non e’ reatap versare soldi per un rapito?… il pm andasse a leggere meglio la legge ed ad istruirsi….. aprisse il fascicolo contro coloro che hanno nome e cognome e che hanno pagato per il rilascio di sta bussulmana…..

I commenti sono chiusi.