Boom disoccupati: metà italiani senza lavoro nel 2020, e questi regolarizzano i clandestini

Condividi!

Mentre qui ci sono scellerati che discutono di regolarizzare clandestini, è bene dare uno sguardo a quello che accadrà nei prossimi mesi al mercato del lavoro. Per farlo, basta osservare cosa sta avvenendo negli Usa, dove essendo i licenziamenti liberi, avvengono mesi prima di quanto accada in Europa e in Italia:



RECORD 103,415,000 NOT IN LABOR FORCE...
20.5 MILLION JOBS VANISH IN APRIL...
UNEMPLOYMENT RATE 14.7%...

JPMORGAN: 10 YEARS Before Returns to Pre-Virus Level...

E visto che da noi è più lento anche il recupero, impiegheremo più di 10 anni per tornare ai livelli precedenti di impiego. Vi sembra il momento, se mai ce ne potrebbe essere uno, di regolarizzare un’orda di clandestini?

Senza contare che il crollo Usa peserà sulle nostre esportazioni in un circolo vizioso verso il basso.

Ricordiamo che le previsioni per l’Italia parlano di una media di disoccupati verso il 20 per cento per il 2020, inclusi gli ‘inattivi’ parliamo di metà popolazione che non lavorerà.

Tra poche settimane ci saranno milioni di italiani disponibili a tutto pur di lavorare. Un governo serio li liberebbe dalla concorrenza degli immigrati. Un governo serio. Noi abbiamo un gavettone viola come ministro.

Quando odino gli italiani lo dimostrano le parole di Renzi:

Matteo Renzi detta le condizioni a Giuseppe Conte: “Lo sanno tutti, sta arrivando un temporale, per l’Italia sarà durissima. Migliaia di aziende chiuderanno, migliaia di persone perderanno il lavoro. Dico al presidente Conte: se vuoi che continuiamo a sostenerti, apriamo insieme l’ombrello”. “Se Conte fa le cose giuste, vada avanti”, aggiunge il leader di Italia Viva in una intervista a La Stampa. “Non ho un problema personale con lui, ma il mio problema sono le cose da fare per l’Italia. Avrei voglia di urlare da quanto sono preoccupato per la situazione. Al premier proponiamo di stilare un contratto di programma alla tedesca per chiarire dove vogliamo portare l’Italia: quale politica industriale, quali interventi per la famiglia, come lavorare sulla scuola”.

Quindi, genio, sai che migliaia (milioni) di italiani perderanno il lavoro, e il tuo ministro minaccia le dimissioni se non ci sarà una sanatoria di centinaia di migliaia di clandestini? Criminale.




Un pensiero su “Boom disoccupati: metà italiani senza lavoro nel 2020, e questi regolarizzano i clandestini”

Lascia un commento