600 immigrati messi di nascosto in quarantena in grande hotel

Condividi!

La regione Lazio ha stipulato un accordo con 15 strutture alberghiere, per tramutarle in ricoveri covid per chi, venuto a contatto con persone contagiate, o per eventuali quarantene, al costo di circa 45 euro al giorno per persona, tranne per il caso del Marriott Hotel, in zona Monte Mario, dove venivano pagati 110 euro per un accordo preso direttamente con il Policlinico Gemelli.

Parliamo, quasi sempre di immigrati. Soprattutto dopo l’esplosione dell’epidemia al Selam Palace, il palazzo occupato da oltre 800 immigrati, diventato la prima zona rossa di Roma.

Una di queste strutture è l’Hotel Capennelle. Ormai fuori controllo.




2 pensieri su “600 immigrati messi di nascosto in quarantena in grande hotel”

Lascia un commento