Anche gli estremisti gay vogliono una task force

Vox
Condividi!

L’oligarchia vuole polverizzare la società. Vogliono che vi vediate come maschi, femmine, gay, meridionali, settentrionali, operai, imprenditori e via via sempre più polverizzando. Tutto questo perché una società divisa è controllabile. Divide et impera. E in questo senso che dobbiamo leggere tutta la storia degli ultimi decenni, dal ‘femminismo’ alla propaganda gay.

Udite udite, arriva la ciliegina sulla torta, che aggiunge un alito surreale al confronto attorno alle task force. La rivendicazione di quote. In una nota d’agenzia, il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo, lamenta che, negli organismi messi in piedi per affrontare la crisi Coronavirus non compaiano esponenti della «comunità Lesbica, Gay e Trans», nonostante «rappresenti il 15% della popolazione». La nota, inoltre, ragiona: «l’Onu sottolinea l’importanza che le misure dei governi introdotte per mitigare l’impatto economico della crisi debbano considerare pienamente le persone Lesbiche, Gay, Bisex e Trans, che hanno maggiori probabilità di essere disoccupate e di vivere in povertà rispetto alla popolazione generale», oltre «all’essere costretti in ambienti ostili con familiari che disapprovano, aumentando il rischio di violenze». La nota, inoltre, denuncia: «Purtroppo gli attuali decreti non hanno considerato nessuno degli aspetti evidenziati dall’Onu, che sono emersi anche nella nostra Ricerca sulla comunità lesbica, gay, bisex e trans nell’emergenza Covid19. Pertanto chiediamo al Governo e al premier Conte di ascoltare le nostre istanze al più presto».

Vox

Certo, ci manca la task-force fru fru. Siete il 3% della popolazione, e mentre a voi come attivisti piacerebbe tanto rappresentare tutti gli omosessuali, non rappresentate che voi stesse. Una frangia minoritaria e iperattiva di una piccola percentuale della popolazione. Cercate posti e prebende utilizzando una rappresentanza che non esiste.

Non esistono ‘i gay’. Sono cittadini come gli altri, con gli stessi diritti degli altri.

Spiacenti, a volte le ciambelle non riescono col buco.




8 pensieri su “Anche gli estremisti gay vogliono una task force”

  1. L’onu dominato da stati africani, islamici e dittatoriali, che impone all’occidente le fregole della psuedo comunità LGBTQ+++sto cazzo, ma che perseguitano gli omosessuali nei loro paesi, mi pare logico. Logico per raggiungere l’omogeneità sociale che è forza, e frammentare le società occidentali, quindi indebolendole e poterle vincere sul piano internazionale. Il piano è questo, ed è quasi troppo semplice. Perlomeno se si ha un qi medio, cosa che credo inizi a latitare anche nei paesi occidentali.

I commenti sono chiusi.