Agli arresti domiciliari anche dopo il 4 maggio, la folle idea del becchino Conte

Condividi!

Altro giro, altra promessa di Giuseppe Conte, che sposta sempre l’asticella più in là: “Prima della fine di questa settimana confido di comunicarvi e di illustrarvi i dettagli del programma” per la cosiddetta Fase 2 della gestione dell’emergenza coronavirus. L’annuncio del premier viaggia ovviamente su Facebook, dove scrive che “riaprire tutto subito sarebbe irresponsabile. Farebbe risalire la curva del contagio in modo incontrollato e vanificherebbe tutti gli sforzi fatti”.

E ancora: “Non possiamo permetterci di agire affidandoci all’improvvisazione – prosegue su Facebook il presidente del Consiglio -. Non possiamo abbandonare la linea della massima cautela, anche nella prospettiva della ripartenza. Non possiamo affidarci a decisioni estemporanee pur di assecondare una parte dell’opinione pubblica o di soddisfare le richieste di alcune categorie produttive, di singole aziende o di specifiche Regioni”.

La ricetta, ancora molto fumosa a pochi giorni dal suo teorico lancio, prevede un “allentamento delle misure” che “deve avvenire sulla base di un piano ben strutturato e articolato, un programma nazionale che tenga però conto delle peculiarità territoriali. Perché il trasporto in Basilicata non è lo stesso che in Lombardia. Come pure la recettività degli ospedali cambia da Regione a Regione e deve essere costantemente commisurata al numero dei contagi”.

Secondo Conte “dobbiamo riaprire sulla base di un programma che prenda in considerazione tutti i dettagli e incroci tutti i dati. Un programma serio, scientifico. Non possiamo permetterci di tralasciare nessun particolare, perché l’allentamento porta con sè il rischio concreto di un deciso innalzamento della curva dei contagi e dobbiamo essere preparati a contenere questa risalita ai minimi livelli, in modo che il rischio del contagio risulti ‘tollerabile’ soprattutto in considerazione della ricettività delle nostre strutture ospedaliere”.

Questi sono totalmente incapaci. Stare chiusi in casa non serve a nulla. Serviva impedire l’arrivo degli immigrati cinesi:

Coronavirus, il ceppo in Italia da zona immigrati cinesi: 270 volte più aggressivo

In Svezia hanno resistito alle sirene della quarantena, e ora hanno un un numero di morti molto inferiore al nostro in rapporto alla popolazione. E non avranno milioni di disoccupati e quindi morti di infarto, suicidio e altro.




Vox

6 pensieri su “Agli arresti domiciliari anche dopo il 4 maggio, la folle idea del becchino Conte”

  1. Dello stesso parere era Galli, non sarà il massimo, ma ogni tanto ragiona. Il dramma della gestione criminale iniziale non è reversibile. Hanno cambiato consapevolmente il corso della storia.

  2. Cosa hanno fatto i nazi per festeggiare il compleanno di zio Adi?
    Una piccola ispezione ai server di qualcun’altro per curiosare un po’ nelle email. E di curiosità sembra ce ne siano parecchie.
    Dovremo attendere qualche giorno prima che si riesca a leggerle tutte.
    Probabilmente gli ingenui nazi sono stati usati come “cortina fumogena” per le operazioni losche di altre entità (altrimenti non si spiega come abbiano ottenuto i dati di accesso). Tuttavia qualcosina hanno rubacchiato anche loro.
    Si dice che ci siano state 4 “fughe di notizie”: WHO, Bill&Melinda, Wuhan Lab e come ciliegina sulla torta le mail di Marina Abramovic per un po’ di pizza. Cosa ne verrà fuori non si sa di preciso: per ora l’unica cosa di un certo interesse che ci ho trovato io sono ricerche sui “Lentivirus” e la cosa che più mi ha colpito è stata la reazione di un paio di consulenti di oltreoceano che si sono rifiutati di postare le loro considerazioni per non incorrere in sanzioni riguardanti la pubblicazione di dati relativi a “armi da guerra”. Oggi è il “natale di Roma”, magari riceveremo un regalo.
    Il posto migliore per reperire informazioni al riguardo è una novità assoluta, vedremo quindi come si evolverà la situazione e il “luogo di aggregazione”.
    https://9chan.us/bestpol/thread/92

    1. A me sinceramente da’ molto da pensare la notizia che Trump voleva silurare fauci e il giorno dopo Trump ha ritrattato alla grande, Convinzione o costrizione? propendo per la seconda ipotesi.

  3. spero proprio di no. ho ascoltato il discorso di giuseppi e spero che altri trarranno le stesse conclusioni: questi stanno rubando la nostra liberta; fisica ed economica. siamo ancora l;unico paese inlockdown completo, anzi da lockdown a lockup.

Lascia un commento