Stoccolma: coronavirus dilaga in sobborgo immigrati

Condividi!

La no-go zone di Stoccolma di Rinkeby-Kista è diventatA l’area più colpita dal coronavirus nella capitale svedese.

https://www.svt.se/nyheter/lokalt/stockholm/hogst-andel-smittade-i-rinkeby-kista

https://www.breitbart.com/europe/2020/04/08/stockholm-no-go-suburb-most-affected-coronavirus/

E se in Italia il ‘bacino’ incontrollato fossero proprio loro?




5 pensieri su “Stoccolma: coronavirus dilaga in sobborgo immigrati”

  1. Certo, potrebbero essere gli immigrati irregolari gli untori, sono gli unici a non essere mai controllati… spero sia come ipotizza vox, anche se il governo non ammetterà mai che i contagi vengono da loro. Finalmente fanno qualcosa di buono. Tanto peggio tanto meglio amici miei. Almeno stavolta viva gli immigrati. Ora è sempre viva il Coronavirus.

  2. Diciamo che ci sarebbe piaciuto sapere chi fosse il paziente zero: ovviamente quando hanno scoperto che era o un cinese o un negretto non è più stata una cosa importante e rapidamente se ne sono dimenticati. Le rade notizie che vengono dall’Africa non sono comunque coerenti con le cazzate che leggo sui giornali, tipo che questi hanno fatto la malaria e quindi non si beccano Corona-chan. Secondo le ricerche che ho letto io è esattamente il contrario – qualsiasi falla del sistema viene sfruttata appieno dalla /nostraragazza/.
    Questo “piccolo caos” che abbiamo ora non è ancora soddisfacente per i miei gusti. Manca poco ma ci vuole un ulteriore sforzo. Da notare che gli ebrei di Repubblica ci hanno provato subito a farci impietosire con il negro di 29 anni che è morto a Pisa ma evidentemente il feedback che hanno ricevuto dalle tonnellate di commenti che devono censurare non deve essere stato dei migliori.

    PS – sono certo che se per caso una nave americana dovesse affondare “per cohencidenza” nel mar Cinese meridionale i tanto odiati uomini bianchi diventerebbero di nuovo un superuomo ariano da lanciare alla gola del Fu-Manchu d’occasione. Vedremo, eletti, come andrà a finire. Buon passaggio a voi, io come sempre mi auguro che sia l’ultimo.

  3. A Stoccolma ed in altre zone della Svezia sono in difficoltà. Grazie alla loro filosofia, negli ultimi anni sono stati invasi da circa 600.000 migranti, che ora spadroneggiano. Stuprano, delinquono, bruciano auto in quantita’, prendono a calci la polizia. Se non cambiamo registro rischiamo di fare la stessa fine. Per contrastare il fenomeno in Svezia, Finlandia ed altri paesi scandinavi hanno costituito i Soldiers of Odin, gruppi organizzati identitari nazionalisti che si oppongpno all’immigrazione dilagante, e che organizzati in squadre di pattugliamento di 25, 30 unita’ si aggirano in orari notturni e non per le strade alla ricerca di immigrati poco raccomandabili. Se li beccano a delinquere li sistemano a dovere. Mi iscriverei subito.

  4. viva la svezia paese di gran troie e gran zoccole… femministe che nn vedevano l ora di accoppiarsi con animali neri e bussulmani…. gotetevi i frutti della vostra grande civilta’ intucul….

Lascia un commento