Stime: PIL italiano crolla dell’11,6 per cento nel 2020

Condividi!

Goldman Sachs ha aggiornato le sue sti-
me sull’area Euro in considerazione
della pandemia di Covid-19.

Nell’European Daily prevede un Pil eu-
ropeo a -9% quest’anno e +7,8% nel 2021

Per l’Italia, indica un -11,6% e un
rimbalzo l’anno prossimo a +7,9%. Per
la Francia la stima è -7,4% e +6,4% nel
2021. Non va meglio alla Germania, per
cui è previsto un -8,9% quest’anno e
+8,5% per l’anno prossimo. Infine per
la Spagna la stima è -9,7% per il 2020
e +8,5% nel 2021.

Detto che sono numeri che lasciano il tempo che trovano, visto che le previsioni fatte mesi fa sono finite nel cesso, non vi sfuggirà che saremmo gli unici a non avere una ripresa a V ma a L.

Comunque non condividiamo. Per Spagna e Germania sarà molto peggio. Per la Francia è possibile che nemmeno esista come Stato nel 2021 se la crisi si aggrava.




Un pensiero su “Stime: PIL italiano crolla dell’11,6 per cento nel 2020”

  1. I dati di questo tipo andrebbero sospesi. Inutile girare il coltello nella piaga per dare l’impressione di un paese allo sbando. Certamente lo siamo, una nave senza capitano, o forse conduce Schettino, ma citare il pil che è finito sotto i tacchi non aiuta nessuno. Stiamo passando uno dei periodi più brutti della storia d’Italia. Cosa pretendono, che salga pure?

Lascia un commento