Epidemia nel centro, ma immigrati escono quando vogliono: rivolta dei residenti, sassate – VIDEO

Condividi!

Tensioni ieri al centro di prima accoglienza Paolo Savi, a Torre Maura, che ospita una sessantina di fancazzisti. Ce ne sono 85mila negli hotel per finti profughi sul territorio italiano. Che mangiano e bevono a spese vostre, che siete chiusi in casa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nei giorni scorsi alcuni di loro sono risultati positivi al coronavirus e tra i residenti della zona, la stessa dove esattamente un anno fa si scatenò la rivolta contro l’arrivo di alcuni clan di zingari, è scoppiata la reazione.

Chi abita davanti al centro di accoglienza accusa gli ospiti di non rispettare l’isolamento imposto dalla Asl e dalla cooperativa che gestisce la struttura. “Ieri alcuni residenti hanno visto uno degli ospiti scavalcare la recinzione e dai balconi gli hanno urlato di tornare dentro”, racconta Emanuele Licopodio, presidente del Comitato Popolare Roma Est. “La persona che stava uscendo gli ha risposto male – prosegue la ricostruzione – è iniziata una lite e le persone hanno iniziato a lanciare pietre e altri oggetti in direzione del centro d’accoglienza dalle loro case”.

“In teoria dovrebbero restare all’interno – sottolinea l’attivista – ma in pratica fanno come gli pare”. “Perché io devo stare dentro e loro possono uscire?”, si domanda una signora in un filmato girato dai residenti.

I due stranieri risultati positivi al coronavirus sono ricoverati al Policlinico Umberto I e all’ospedale Tor Vergata. I compagni di stanza che hanno avuto contatti diretti con loro sono stati messi in quarantena e trasferiti in altre strutture.

Intanto, gli ospiti fanno quello che vogliono:

Torre Maura altro centro di accoglienza, gli ospitanti passano indisturbati i presidi di controllo e girano indisturbati…durante la quarantena Questi edifici stanno diventando per Roma una bomba a orologeria….TOC TOC Virginia ci sei !!!!!

Posted by Dillo a Noi Roma on Tuesday, April 7, 2020




4 pensieri su “Epidemia nel centro, ma immigrati escono quando vogliono: rivolta dei residenti, sassate – VIDEO”

  1. Non c’è niente da fare non riescono a rimanere chiusi in.. gabbia. Ma non c’è neanche una pattuglia davanti? Eppure oggi la lamorgese ha detto che ogni giorno le forze di polizia svolgono tutte le azioni di controllo ecc. ecc. Imbarazzante.

  2. Visto che questi cialtroni non accettano di buon grado le regole, nonostante si mantenuti e curati, via a casa loro. L’africa è bella quanto grande e per chi vuole darsi da fare ci sono opportunità è là che devono costruire il loro futuro, non danneggiare qui il nostro presente, veramente dopo si rischia di diventare razzisti e gli italiani con tutti i difetti che abbiamo non siamo razzisti, ma rischiamo di diventarlo

Lascia un commento