Coronavirus: “Sono senza bombola di ossigeno”, 95enne salvata dalla Polizia

Condividi!

Mentre Zingaretti è ancora alla ricerca delle mascherine che ha ordinato e pagato, la Polizia deve risolvere le mancanza della Regione Lazio e del Comune di Roma.

“Aiuto, mi manca la bombola di ossigeno e la mia farmacia non fa consegne a domicilio”. In piena emergenza Coronavirus, sono stati gli agenti della Polizia di Stato a correre in soccorso di un’anziana nonnina di 95 anni.

Sono le 8:50 di mercoledì mattina quando alla sala operativa della Questura di Roma arriva la telefonata dell’anziana signora. Immediatamente il dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, Massimo Improta, dà disposizione di andare presso la Farmacia in zona Casilina, dove la nonnina di solito si rifornisce, per ritirare la bombola di ossigeno.

La volante, una volta ritirata, l’ha consegnata all’anziana donna che ha ringraziato i poliziotti con un caloroso sorriso.

Siamo un grande popolo con un governo di merda.




Lascia un commento