Strage di Stato: 94 medici morti, mancano ancora mascherine

Condividi!

Morti altri 5 medici per l’epidemia di coronavirus in Italia: il totale sale così a 94. Lo fa sapere la Fnomceo, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, che sul proprio sito (listato a lutto) pubblica l’elenco dei sanitari vittime del covid-19.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istituto superiore di Sanità (6 aprile), sono in tutto 12.681 gli operatori sanitari contagiati in Italia dal coronavirus. Gli infermieri morti sono 26.

Altri cinque medici hanno perso la vita a causa dell’epidemia di Covid-19: si tratta di Giancarlo Orlandini, Luigi Ravasio, Antonio Pouchè, Lorenzo Vella e Mario Ronchi. Il totale dei decessi, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici, sale così a 94.

“Il nostro pensiero grato va agli infermieri in prima linea, e con loro a tutti i medici, agli assistenti, ai ricercatori. Li abbiamo visti lavorare fino allo stremo delle forze per salvare vite umane e molti di loro hanno pagato con la vita“. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella giornata mondiale della Salute. Sono 94 i medici e 26 gli infermieri morti a causa del coronavirus.

Coronavirus, medici e infermieri senza mascherine promesse da governo – VIDEO




Un pensiero su “Strage di Stato: 94 medici morti, mancano ancora mascherine”

  1. L’alta mortalità tra medici e personale sanitario si spiega solo con l’obbligo vaccinale cui sono sottoposti, senza nulla togliere alla mancanza di dpi ovviamente, che è più da addurre alla totale incapacità di chi amministra le strutture pubbliche. Tuttavia il dolo è più da ricercarsi nei vaccini, cosa che non faranno mai e chi ci proverà sarà letteralmente annientato da ZOG (forse a questo più fondamentale motivo serve la commissione di zecche ermafrodite contro le “fake news”).

Lascia un commento