Rifiutano lavoratori italiani e li vanno a prendere in Romania: governo indecente

Condividi!

Il governo sta trattando l’arrivo di migliaia di stagionali romeni per soddisfare la fame di manodopera low-cost di chi in questi anni non ha investito in tecnologia e non vuole pagare il giusto lavoratori italiani:

Ma al di là della grave situazione economica che già descrive la follia di questa iniziativa, ce n’è anche una sanitaria. Ancora più grave.

Questo governo ci tiene chiusi in casa per non diffondere l’epidemia. Poi, però, è pronto ad importare senza controllo decine di migliaia di stranieri. Da un Paese dove l’epidemia c’è, ma i tamponi no. Ergo: rischiamo di importare nuovi focolai proprio mentre noi siamo costretti alla cattività.

Ad oggi la situazione in Romania è questa:

Sembrerebbe sotto controllo. Non lo è. Sono infatti stati fatti solo 38.623 tamponi. Contro gli oltre 700mila fatti in Italia. A parità di popolazione, in Italia ne sono stati fatti 6 volte tanti.

Si tratta quindi di una scelta insana.

Nei giorni scorse, inoltre, questo governo e la sua pseudomaggioranza posticcia hanno rifiutato l’introduzione dei voucher che avrebbero favorito l’assunzione nelle campagne di studenti e disoccupati italiani che potrebbero fare questo lavoro come integrazione alle proprie entrate.

Insomma, rifiutano gli italiani e vanno a cercare immigrati. Indecente. Intollerabile. Dov’è l’opposizione?




Lascia un commento