Governo rifiuta 1 milione di mascherine per comprarle, invece, dall’amico indagato di Renzi

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Ho tentato per ben tre volte – racconta Antonio Manca Graziadei – di vendere mascherine provenienti dall’estero all’Italia, ma non è stato possibile”. Questo perché preferiscono fare affari con la Cina e:

Governo rifiuta milioni di mascherine per comprarle dall’amico di Renzi che gestisce un centro accoglienza immigrati – VIDEO

“La trattativa è iniziata lo scorso 17 marzo, offrivo 1 milione di mascherine provenienti dal Sudafrica, prima mi hanno detto che il prezzo era tropo alto e allora l’ho abbassato, poi che serviva documentazione e la ho fornita, poi che non si poteva anticipare il pagamento e ho accettato anche quella condizione. Ad un certo punto mi hanno risposto che c’era in atto una ‘riprocedimentalizzazione interna‘, insomma nonostante i miei tentativi, non c’è stato niente da fare. Ora – conclude gli stessi materiali li sto vendendo alla Gran Bretagna. Mi preoccupa l’apparente disfunzionalità di una struttura cardine sul fronte dell’emergenza, con la potenziale perdita di fiducia dei cittadini e anche a livello internazionale”.

E’ uno dei tanti casi. Anche se un governo serio, a gennaio, avrebbe iniziato una produzione interna di massa. Queste vicende ci insegnano che non si possono delocalizzare le produzioni senza indebolirsi ed esporsi a minacce mortali: la Globalizzazione è il paziente zero.

Imbroglio: Cina ci ha rivenduto le mascherine regalate da Di Maio




2 pensieri su “Governo rifiuta 1 milione di mascherine per comprarle, invece, dall’amico indagato di Renzi”

  1. “E’ uno dei tanti casi. Anche se un governo serio, a gennaio, avrebbe iniziato una produzione interna di massa.”: altro che governo serio, quello giallofucsia è il peggiore di sempre.

Lascia un commento