DROGA A PADOVA, IMMIGRATI NON FANNO QUARANTENA E ATTACCANO BRUMOTTI – VIDEO

Condividi!

Nonostante i controlli siano stati intensificati in tutte le città per fare in modo che i cittadini rispettino il delirante regime del DPCM, gli immigrati se ne fottono.

Come a Padova, dove ci sono tantissimi spacciatori che lavorano indisturbati mentre lo Stato va a caccia con droni, satelliti ed elicotteri di mamme con bambini e temibili surfisti che potrebbero contagiare qualche pesce.

Parchi, stazioni ferroviarie e aree comuni sono state prese d’assalto dai malviventi, che senza preoccuparsi delle ordinanze continuano imperterriti nelle loro attività illecite. Una situazione che è particolarmente intensa nelle città governate dal PD.

I cittadini padovani, esasperati, hanno chiesto l’intervento di Vittorio Brumotti che, stavolta senza cameraman al seguito per rispettare le indicazioni del governo, ha deciso di dare la caccia agli spacciatori.

Anche il servizio di Padova si è concluso per Brumotti con un’aggressione subita da parte degli immigrati. Vittorio Brumotti si è presentato davanti alla stazione di Padova e la sua sola presenza ha messo in fuga gran parte dei pusher ma non un gruppo che, inforcate alcune bottiglie, ha ben pensato di iniziare una sorta di tiro al bersaglio con obiettivo proprio l’inviato di Striscia la notizia. L’intervento delle forze dell’ordine è stato rapido e tempestivo e così si è evitato il peggio per Vittorio Brumotti. I Carabinieri sono riusciti a individuare alcuni componenti del gruppo e li hanno tratti in arresto.




Un pensiero su “DROGA A PADOVA, IMMIGRATI NON FANNO QUARANTENA E ATTACCANO BRUMOTTI – VIDEO”

Lascia un commento