L’allarme: “Cina ci invia materiale sanitario difettoso: mascherine tarocche”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Marine Le Pen denuncia: “La Cina ha inviato 600.000 test difettosi in Spagna, 1,3 milioni di maschere difettose nei Paesi Bassi. L’interesse della produzione nazionale indipendente è anche quello dell’affidabilità e della sicurezza sanitaria. Non è uno slogan”.

Difettose come quelle inviate dalla Protezione Civile agli Ordini dei medici provinciali, circa 600mila pezzi, non erano autorizzate per uso sanitario:

GOVERNO INVIA AI MEDICI 600MILA MASCHERINE INUTILIZZABILI

Per questa ragione, il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli aveva inviato agli Ordini regionali una circolare invitando a “sospendere immediatamente la distribuzione e l’utilizzo di quanto ricevuto, informando eventuali medici o strutture che ne fossero già in possesso”.

Le mascherine erano state donate all’Italia dalla Cina. Insomma, la Cina invia in Europa e Italia mascherine inutili. Ecco gli affaroni di Di Maio.

In Spagna migliaia di tamponi importati dalla Cina mentre infuria l’epidemia di coronavirus non funzionano.

Il che spiega, anche, come mai in Cina risultino tutti negativi.

Insomma, questi prima creano il problema e poi ne favoriscono la diffusione. Verrebbe da pensare male.




Lascia un commento