Coronavirus, morto poliziotto della scorta di Conte: aveva 52 anni

Condividi!

E’ morto Giorgio Guastamacchia, il Sostituto Commissario della Polizia di Stato. Contagiato a metà marzo, aveva fatto parte della scorta di Giuseppe Conte. Guastamacchia è morto al policlinico di Tor Vergata, a Roma, in seguito alle complicazioni di una polmonite.

Il poliziotto però non aveva avuto alcun contatto con il premier prima del suo ricovero, né aveva viaggiato sulla sua auto.

Guastamacchia aveva 52 anni ed era in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Lascia 2 figli e la moglie.

Morto anche un carabiniere. Il 17 marzo era stato ricoverato al II Policlinico di Napoli in gravi condizioni dopo aver scoperto la positività al covid 19. Ieri sera, poco dopo le 21, è morto Raffaele Palestra, 53 anni, di Cava de’ Tirreni, luogotenente dei carabinieri in servizio al Nucleo Investigativo di Salerno.

Il decesso sarebbe stato causato da complicazioni sopraggiunte nella tarda serata di venerdì. Palestra viveva nella frazione di Passiano insieme alla sua famiglia. Lascia la moglie e due figli.




2 pensieri su “Coronavirus, morto poliziotto della scorta di Conte: aveva 52 anni”

Lascia un commento