ITALEXIT,Salvini stufo della UE: “Referendum per uscire”

Condividi!

SAREBBE ANCHE ORA

Matteo Salvini non esclude la possibilità di un referendum sull’uscita dall’Unione europea. Il leader della Lega ha tenuto una diretta su Facebook e ha definito “assolutamente comprensibile” la proposta di una consultazione popolare. D’altronde la delusione è altissima per “l’egoismo, l’assenza, la lontananza di Bruxelles, Berlino, Francoforte e Amsterdam”.

Nelle scorse ore Ursula von Der Leyen ha fatto retromarcia, ma Salvini non è soddisfatto: “Oggi la presidente della commissione europea chiede scusa all’Italia e agli italiani. Ci si poteva pensare prima”. Inoltre l’ex ministro ribadisce il ‘no’ al Mes: “Governo avvisato mezzo salvato. Mai, mai pronunciare la parola Mes, perché poi le condizioni possono cambiare in corso d’opera e quindi sarebbe ipotecare il futuro, il lavoro, i risparmi e la speranza degli italiani e dei nostri figli”.




7 pensieri su “ITALEXIT,Salvini stufo della UE: “Referendum per uscire””

      1. Era per dire che sono entrambi inutili, ma almeno quello per ItalEXIT è più “nobile” come intenti. Certo, l’unico modo è l’uscita unilaterale, ma lo Stato profondo itagliano era anche contro un “piano B” di fronte a un eventuale cigno nero: il cigno nero è arrivato ma per fortuna Mattarella ha salvato l’Italietta €uroschiava dalle grinfie del malvagio Savona.

  1. Cazzate. In realtà un referendum consultivo, sebbene senza dirette conseguenze legale ne avrebbe di politiche imponenti, si potrebbe fare su qualsiasi argomento.
    Detto questo è sempre un azzardo perché gli europeisti ci sono e non è escluso che possano vincere, in quel caso sarebbe come dichiarare la resa incondizionata al nemico.

Lascia un commento