Coronavirus, a Pavia si cura con sangue guariti

Condividi!

Entra nel vivo al Policlinico di Pavia
la sperimentazione della plasmaterapia.
con la somministrazione ad alcuni mala-
ti del plasma di pazienti guariti dal
Coronavirus che quindi hanno sviluppato
gli anticorpi.

I primi due a donare sono stati i medi-
ci di Pieve Porto Morone (Pavia),marito
e moglie, primi casi di contagio da
Covid-19 in provincia di Pavia. Il pro-
tocollo è stato predisposto dal servi-
zio di immunoematologia e medicina tra-
sfusionale del San Matteo,in collabora-
zione con altre strutture.




Un pensiero su “Coronavirus, a Pavia si cura con sangue guariti”

  1. A braccio: se uno è guarito spontaneamente per i propri anticorpi forse si potrebbe provare, ma se questi stanno meglio, non hanno più sinomi grazie a farmaci che hanno funzionato ma poi hanno riporteranno effetti collaterali devastanti, il sistema immunitario non credo porti con se i segni della lotta vittoriosa.
    Molti pazienti considerati ufficilmente “guariti” poi si riaccendono addirittura, in questo caso meglio chiamarla fase di remissione. Guarda caso questo fenomeno accade anche con l’hiv e col cancro. Ma non sono medico, parere personale di incompetente.

Lascia un commento