528 milioni di euro per pagare la ‘pensione di cittadinanza’ agli immigrati

Condividi!

A partire dal prossimo mese di maggio, saranno circa 175mila i cittadini extracomunitari che incasseranno la pensione di cittadinanza. Ossia un’integrazione media di 250 euro mensili ciascuno.

Una spesa annuale per la pensione di cittadinanza a tutti gli stranieri ‘bisognosi’ di 528 milioni.

Tutti soldi sottratti alla sanità, ad esempio.Centoventotto milioni di euro in più rispetto ai 400 milioni che il governo ha deciso di destinare ai poveri per la spesa. Con il pericolo, tutt’altro che lontano, che vadano anche in questo caso a finire quasi tutti agli immigrati.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’82,6% degli stranieri in pensione, visto che non ha mai versato contributi, percepisce la pensione minima, tra assegno sociale, pensione sociali e di invalidità civile. Diversamente tra gli italiani cosiddetti poveri, solo il 45,9% percepisce la pensione minima vale a dire che nei numeri vengono di fatto doppiati dagli stranieri. Vox ne aveva parlato:

Demografo smentisce sinistra: “Immigrati non ci pagheranno pensioni” – LEGGI

Ma c’è di più. Gli stranieri che sono andati in pensione, che hanno chiesto e ottenuto già l’assegno di invalidità l’hanno fatto, in termini anagrafici, prima degli italiani. Dall’analisi per classi d’età si nota una netta prevalenza di pensioni erogate a stranieri non comunitari più giovani rispetto al complesso di tutti gli assegni erogati agli italiani (i dati in questo caso sono aggiornati al 31 dicembre 2017). Quindi se per i cittadini italiani nel complesso, solo il 4,2% delle pensioni di tipo IVS (ovvero di invalidità, vecchiaia e superstite) è erogato a beneficiari con età inferiore ai 60 anni, tra gli extracomunitari questa percentuale arriva addirittura al 39,2%

Il problema nasce dal cosiddetto ‘turismo pensionistico’, quello che porta i genitori degli immigrati a trasferirsi in Italia e godere ipso facto della pensione sociale che spetta a chiunque:

Salvini: via le pensioni sociali agli immigrati

E’ quindi un problema derivante dalla follia di Prodi che concesse la pensione sociale agli immigrati. Cosa che Salvini ha promesso di eliminare ma che, ancora non ha fatto. Questo porta alla distorsione suddetta.

Salvini alza le pensioni minime: “Tagliando quelle sociali ai migranti”

Un problema che nei prossimi anni e decenni si amplierà, se non mettiamo mano alle leggi: perché il vu cumprà che da giovane ha venduto abusivamente non ha certo versato i contributi. Ma da anziano potrà prendersi la pensione sociale.

E’ intollerabile. E rende anche impossibile sostenere il sistema pensionistico.

Perché sia chiaro: non sono loro a pagarci le pensioni, siamo noi a pagarle a loro. E sarà sempre peggio, se non prendiamo provvedimenti. Drastici.




Vox

8 pensieri su “528 milioni di euro per pagare la ‘pensione di cittadinanza’ agli immigrati”

  1. Ma dove sono i grandi economisti di fronte a questa disfatta totale di uno Stato che, permettendo questo, non ha neanche il diritto di definirsi tale? Dov’è Cottarello? Monti? I buffoni del Sole24Ore? Dove diavolo è la Fornero? E il Super-Cazzola? Tutti loro hanno bisogno di ‘concentrarsi’, per tanti, lunghi anni.

    1. Ma ora il Sole 24 ore fa politica? Quando lo leggevo da giovane mi pare si interessasse di finanza. Si schiererà dalla parte degli industriali riportando faziosi giudizi di S&P… non che sia bello, ma da qua ad esser responsabile di quello che sta accadendo ce ne passa.

      1. “Fate presto” e altre amenità, nonché bollare tutto ciò che riguarda gli Italiani come spesa inutile, non è far politica? Anche se non sono politici a pieno titolo, i cosiddetti economisti sono sempre neoliberisti col culo degli Italiani tacendo puntualmente su scempi come quello esposto nell’articolo, quindi è innegabile che concorrano come e più dei politici alla distruzione degli Italiani. Hanno bisogno di ‘concentrarsi’ di più.

Lascia un commento