Teppisti cavalcano la rivolta perché nulla cambi: “Saccheggiate i supermercati e colpite gli sbirri”

Condividi!

“Il fuoco favorisce l’eradicazione del virus. Potete dare una mano incendiando scuole, banche e commissariati di polizia”.

È questo uno dei folli “consigli” contenuti in un volantino rinvenuto a Cremona. Un foglio stampato in bianco e nero, con tanto di falsi loghi della Repubblica e del ministero della Salute, in cui si incita a colpire i poliziotti e a saccheggiare i supermercati per “affrontare l’emergenza sanitaria”:

Come sempre, gli utili idioti del Sistema cercano di dirottare la giusta esasperazione popolare in un folle e disordinato flusso di violenza che lasci tutto com’è.

“Il foglio che sta circolando – prosegue – indica una serie di azioni da compiere per ‘proteggersi dal Coronavirus’. Tra queste: esortazioni ad atti incendiari, istigazioni contro gli ‘sbirri’ che vengono definiti come ‘più suscettibili di essere portatori del virus’, inviti a saccheggiare i supermercati e a rendere più difficile la propria identificazione da parte delle forze dell’ordine. A maggior ragione di fronte al rischio di tensioni sociali fornite dai servizi di sicurezza, iniziative come queste vanno stroncate sul nascere per evitare che le donne e gli uomini in divisa diventino bersaglio di rabbia e malessere”.




6 pensieri su “Teppisti cavalcano la rivolta perché nulla cambi: “Saccheggiate i supermercati e colpite gli sbirri””

  1. Questi sono centri sociali, la sinistra vuole che la gente attacchi le forze dell’ordine xché sia un tutti contro tutti!
    Non bisogna cadere nella trappola, le forze dell’ordine devono essere con la gente e lo sono!

  2. Brutta storia, potrebbe essere il governo a muovere le marionette dei centri sociali, marionette utili a provocare una reazione contro gli italiani per bene. Mi fido più di mafia e camorra che di queste zecche maledette che purtroppo il coronavirus, troppo buono, non disinfesta.

  3. Non la vedo esattamente così, le forze dell’ordine, sappiamo dalle cronache, sono forti con gli italiani e deboli con gli stranieri ciò significa che non stanno con noi, anche l’esercito manovrato dai dittatori non esisterà ad intevenire e ad ucciderci. Prima la trenta, poi lamorgese, la prima diretta discendente di Ponzio Pilato, la seconda di Erode.
    10.000 morti per voi non sono abbastanza? Quanti ne volete prima di capire che ce li dobbiamo scrollare di dosso?
    Sono per i disordini!
    Soltanto se qualcuno si opporrà alla condizione odierna accadrà qualcosa, invoco qualsiasi cambiamento purché ci sia. Almeno loro hanno fegato e li ammiro, le idee politiche non collimano ma si battono per fermare un sistema europeista pernicioso, che si nutre della calma piatta e della viltà del popolo. Poi si vedrà.

  4. Mi pare che voi, seppur in buona fede, scambiate l’autorità costituita del ventennio con quella odierna. Ribellarsi a questo sistema è giusto e chi fa rispettare le demenziali e letali regole non può essere che un nemico.

Lascia un commento