Quarantena, 70 per cento trasgressori è immigrato: bus usati come dormitori

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Iniziano a filtrare numeri sui trasgressori delle disposizioni contro l’epidemia di coronavirus. Al momento sono numeri locali in Friuli che però aprono uno squarcio su quello che avviene in tutta Italia.

Vox

Si tratta soprattutto di immigrati, rappresentano circa il 70% dei trasgressori.

A Milano, invece, scelgono i bus come dormitorio pubblico: ognuno con il suo posto. Una bomba epidemica.




4 pensieri su “Quarantena, 70 per cento trasgressori è immigrato: bus usati come dormitori”

  1. Ho inviato questo pomeriggio una lunga email alle autorità competenti, proprio a questo proposito, lamentando intanto che i provvedimenti contro chi, malato, non rispetta la quarantena devono essere di gran lunga più severe di chi esce sano per fare due passi per riattivare una circolazione che ristagna.
    Indicavo una percentuale altissima di stranieri, insomma un bel cazziatone, inserendo, tra le altre cose, il problema dell’aria condizionata che a dispetto del buon senso continua ad essere utilizzata in aree pubbliche.

  2. Usassero i bus di roma vista la tendenza all’autocombustione così stanno caldi come in africa.

I commenti sono chiusi.