Immigrati violano quarantena e attaccano agenti: “Dateci casa o non ce ne andiamo“

Condividi!

“Dateci casa e ce ne andiamo“, così un branco di immigrati ha gridato alle forze dell’ordine che stavano tentando di sgomberarli.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ accaduto ieri mattina nel centro Bolzano. Due volanti della Questura sono infatti dovute intervenire per sedare il solito scontro per il territorio tra migranti.

Dopo avere notato l’ennesimo piccolo assembramento in piazza Parrocchia, gli agenti hanno accostato per procedere all’identificazione dei soggetti. Che hanno reagito male.

Alcuni si sono messi a discutere con gli agenti mentre altri si sono dati alla fuga disperdendosi per le vie del centro. A rinforzo è intervenuta sul posto anche una camionetta dell’esercito.

“Scene di questo tipo si ripetono ormai quotidianamente senza mai arrivare ad alcun risultato, in quanto questi soggetti difficilmente vengono arrestati e sembrano avere preso possesso a tutti gli effetti della zona – denuncia al quotidiano locale un’impiegata del vicino ufficio postale – .Una presenza che rende il nostro lavoro ancora più difficile e pericoloso dato il periodo, anche perché queste persone entrano spesso all’interno dei nostri spazi con atteggiamenti aggressivi nei confronti del personale e degli utenti“,

“Chi è obbligato a lavorare oggi nonostante l’emergenza, lo fa per dare un servizio ai cittadini, ma non viene tutelato dall’invadenza di questi soggetti che invece di permanere in strutture diurne popolano il centro della città causando disordini. Episodi come questi aggravano la situazione di stress che stiamo vivendo“, conclude la signora.

Voi chiusi in casa e loro in giro. A spacciare.




7 pensieri su “Immigrati violano quarantena e attaccano agenti: “Dateci casa o non ce ne andiamo“”

  1. C’è poco da fare, è il fantastico mondo della sinistra, africani che sciamano in centro e gli italiani che muoiono a casa. È la fantastica legge della giungla, quella del più forte e del più prepotente, proprio come piace a loro. Ma se ti opponi o osi criticarli sei un razzista.

  2. Sul piano razionale hanno ragione i negri, la loro logica non fa una grinza. La polizia gli dice: “State a casa”. E quelli gli rispondono: “Io casa non ce l’ho”. Quando una civiltà nata sulle intuizioni di Aristotele abbandona la logica appunto per aderire al sentimentalismo ed allo psicologismo degli ebrei, finisce col dissolversi. Finisce che un negraccio appena sbarcato col barcone ha pure ragione…

    1. Qui si è già commesso un grave errore, non si fanno sbarcare per dargli i calci in culo. Si silurano in alto mare, intercettandoli, diventeranno finalmente utili, trasformandosi in plancton.

Lascia un commento