Coronavirus, Storace: “Conte dica se sono 80mila i morti”

Condividi!

Secondo testimonianze raccolte il governo mentirebbe sull’entità della strage, non classificando le migliaia di vittime che muoiono in casa o in ospizi.

Conte deve dirci la verità sui morti, perché è spaventoso il numero di chi e’ spirato dentro casa per assenza di posti letto”. Giuseppe Conte deve dire la verità sui morti. Ogni giorno i numeri ondeggiano sulle centinaia di decessi da o con coronavirus, ma le voci dai paesi e dalle città – a partire da Bergamo – raccontano un’altra drammatica realtà rispetto alle cifre sciorinate dalla protezione civile.

Il Secolo d’Italia: la verita’ sul numero dei morti!

Sono ottomila o ottantamila? Conte deve dirci la verità sui morti, perché è spaventoso il numero di chi e' spirato dentro casa per assenza di posti letto➡️https://www.secoloditalia.it/2020/03/conte-sta-nascondendo-i-morti-sono-ottomila-o-ottantamila/

Posted by francesco storace on Saturday, March 28, 2020




8 pensieri su “Coronavirus, Storace: “Conte dica se sono 80mila i morti””

  1. Tutto vero , tagli a sproposito negli anni scorsi (Toscana) andando anche sotto i numeri di posti minimi per popolazione. C era da tappare falle centomilionarie (nessuno si ricorda di Massa Carrara?) , nel silenzio assordante anche della beatificata magistratura. E’ ed è stato un paese marcio nei suoi governanti , stretto in una morsa di controlli politico. Ricordiamocelo 🇮🇹

  2. Suggerimento: quante persone sono morte in Italia nel periodo 21 febbraio – 21 marzo 2019? Quante nell’analogo periodo 2020?
    Hai controllato almeno il numero del 2018 per farti una idea dell’andamento?
    Dopo aver fatto questo lavoro arrivi col numero e con quello li colpisci.
    Nelle parole c’è la magia, ma nei numeri c’è la verità.

    1. Qualche settimana fa avevo dato un’occhiata al sito dati istat, l’ho trovato un tantino deludente, tipo campione gratuito. In seguito è anche diventato inaccessibile, ho verificato che lo è ancora. Tabelle dati sarebbero in teoria disponibili, alcune gratuitamente, ma non è possibile sapere quali siano se non iscrivendosi e si ottengono solo previa richiesta scritta e dichiarazione di riservatezza. Consigli?

      1. Purtroppo nessuno. Per quanto siano degli incompetenti sanno perfettamente quali sono i dati che possono smascherarli. Si potrebbe provare a livello locale, ma bisognerebbe avere un gancio interno almeno al comune e anche lì ci vuole la persona giusta.

  3. Se parla così storace deve essere a conoscenza di numeri certi, quelli che saranno usati presto per aizzare il popolo contro Conte, appena Conte acennera’, a riaprire qualche fabbrica. Certo se già siamo già siamo a 80.000 i 450. 000 morti in più che io prevedevo per il 2020 a causa del coronavirus potrebbero non bastare, anche se quella stima non tiene conto della efficace politica governativa tendente alla massima diffusione possibile del morbo attraverso il contagio di medici ed infermieri. Potremmo arrivare a 1.300.000 bare totali nel 2020, inutile distinguere con di o senza coronavirus, siamo seri per una volta.

  4. Continuano ad indorare la pillola consci che la maggior parte della gente crede ai tg!
    Basti vedere le masse di coglioni ai balconi a cantare e appendere arcobaleni!!!Pensare che da piccolo l’arcobaleno mi piaceva, ora lo odio, penso subito a froci comunisti accoglioni!
    Non potevano tenersi falce e martello?

  5. Una persona che potrebbe fare queste verifiche in comune c’è, ma per avere un idea seria dell’età dovremmo interrogare anche i computers del inps. A parer mio prima si fa una media dei primi 3 mesi 2018 e il 2019. Poi si prende il numero dei decessi dei primi 3 mesi 2020 e si vede a quanto ammonta l’eccedenza. Così sappiamo quanta gente è mancata per il covid, ma non sappiamo l’età. Per conoscere questo nuovo dato dobbiamo sottrarre da tutti i morti x covid i dati inps che riguardano soltanto i pensionati. La risulta sono quelli che ancora non percepivano la pensione quindi di età inferiore ai 67 dico bene?

Lascia un commento