Anziani ricoverati per coronavirus, immigrati occupano 60 case in 7 giorni

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Fabrizio de Pasquale capogruppo di FI in Comune, a Milano: ”È ripartito il boom delle occupazioni abusive, almeno 60 nell’ultima settimana. Approfittando del ‘deserto’ creato dall’emergenza virus, bande di delinquenti nomadi e clandestini come autentici sciacalli occupano alloggi Aler ed Mm. Facciamo appello al Prefetto e al Questore perché intervengano per stroncare subito il fenomeno. Migliaia di anziani soli, isolati e spaventati dal coronavirus, non possono convivere con il timore e le aggressive molestie degli occupanti abusivi. Chiediamo al sindaco Sala di fare pressione anche lui, dimenticando la solita manichea distinzione fra inquilini Mm, seguiti dal Comune, e inquilini Aler, considerati di serie B”.

Il fenomeno degli zingari che occupano le case degli anziani ricoverati a causa coronavirus va avanti e né sindaco né governo fanno nulla.

Al dramma di vedersi portare via con nel cuore l’atroce dubbio che sia l’ultima volta che esci di casa, anche il terrore che, se sopravvivi, non avrai più una casa.

I droni li utilizzano per andare a caccia di poveracci che passeggiano. Intanto Rom e immigrati fanno quel che cazzo pare loro. Indecente.

Cacciate quei ladri dalle case degli italiani. Ora.




Un pensiero su “Anziani ricoverati per coronavirus, immigrati occupano 60 case in 7 giorni”

Lascia un commento