“Non abbiamo soldi”, si moltiplicano i casi nei supermercati – VIDEO

Condividi!

Dopo i casi di Palermo è la volta di Napoli. Ma giungono segnalazioni da tutta Italia. La folle politica del governo, che prima ha spalancato le frontiere al virus e poi rinchiuso gli italiani in casa, sta riducendo alla fame tante famiglie italiane.

Invece di mantenere 85mila fancazzisti in hotel per finti profughi, aiutiamo i poveri italiani. Intanto, a Castel Volturno:

Protezione civile porta la spesa a casa agli immigrati: sennò la rubano – FOTO




2 pensieri su ““Non abbiamo soldi”, si moltiplicano i casi nei supermercati – VIDEO”

  1. La soluzione non è certo quella di lasciar derubare i supermercati altrimenti lo facciamo tutti e poi la gente non trova più niente davvero e si inizia a sparare perché non tutti accetterebbero di farsi derubare dal padre di famiglia che si para il culo con i bimbi che hanno fame, ammesso sia vero.
    O istituiscono una sorta di buono pasto settimanale a famiglia, oppure lasciano riprendere le attività economiche, ad esclusione di quelle che creano per la loro natura assembramenti, over 60enni a casa e gli altri con obbligo di mascherina almeno chirurgica. E si fotta chi non voleva ce le comprassimo perché servivano ‘a loro’. Servono al popolo, è così che si ferma il contagio, non proteggendo protezione civile e sanitari mentre il popolo ‘produce’ milioni di ammalati che divengono ingestibile a prescindere dalle risorse che puoi destinare al sistema.

  2. Marte Ultore secondo me e’ competente ed ha pure ragione sul piano logico-dialettico, ma in questa fase ormai la ragione e le ragioni vanno messe da parte, perché sono dei fessi, ed e’ tempo di scatenare l’incendio: “Colonnello non darmi acqua – dammi il fuoco distruggitore – con il sangue di questo cuore – la mia sete si spegnera’!”. Sono finalmente spalancate le porte di Giano!

Lascia un commento