Coronavirus, è allarme false comunicazioni per svaligiare case

Condividi!

Covid19, Fsp Polizia scrive a Vox: “Attenti alle false comunicazioni. A Napoli girano false prescrizioni per poter svaligiare le case”

“Come abbiamo detto si conferma l’allerta per la sicurezza interna collegata agli effetti delle restrizioni per il contenimento del contagio da Covid 19. Oltre alle preoccupazioni relative ai possibili disordini dovuti alla crisi economico sociale, infatti, c’è un vero e proprio allarme legato alle attività criminali che trovano nel difficile momento terreno fertile. E’ di queste ore l’ultimo stratagemma ideato per poter avere accesso alle abitazioni altrui, con l’affissione in alcuni condomini della città di Napoli di una presunta comunicazione del ministero dell’Interno, fasulla, che preannuncia presunti controlli nelle case. I cittadini devono restare lucidi e vigili. E’ fondamentale assicurarsi un’informazione corretta facendo affidamento solo sulle comunicazioni ufficiali diffuse dai media, e in caso di dubbio rivolgersi alle autorità e alle Forze dell’ordine. Tutti sono chiamati a fare la propria parte anche e soprattutto per la sicurezza, propria ed altrui, sfuggendo alle mire della criminalità e dei delinquenti comuni. Donne e uomini della Polizia di Stato rimarranno al fianco della gente, sempre, e aiutarci a fare il nostro lavoro significa mantenere calma, responsabilità, e senso civico. Alle Istituzioni, intanto, rivolgiamo forte l’appello perché, per prevenire il peggio, mettano in campo misure economiche forti, facendo anche l’impossibile per contenere non solo il virus, ma anche la disperazione e i disordini”.

Lo afferma Valter Mazzetti, Segretario Generale dell’Fsp Polizia di Stato, dopo che a Napoli si è registrata la diffusione di un falso avviso, su cui compare la falsa intestazione del ministero dell’Interno, in cui si annunciano presunti controlli nelle abitazioni, in realtà assolutamente non previsti.




Un pensiero su “Coronavirus, è allarme false comunicazioni per svaligiare case”

Lascia un commento