Nigeriano infetto al coronavirus fugge da ospedale: “Ho il permesso umanitario”

Condividi!

Nella tarda serata di ieri, a seguito di segnalazione pervenuta alle Forze di Polizia dalle autorità sanitarie, A. C., un ventinovenne di nazionalità nigeriana, è stato rintracciato dagli Agenti della Squadra Volanti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Era fuggito dalla quarantena nonostante fosse in attesa dell’esito al tampone per l’individuazione del Covid-19.

L’africano nei giorni scorsi era stato sottoposto al tampone in quanto presentava i sintomi tipici della infezione da Coronavirus e solo ieri sera era giunto l’esito positivo della verifica, dopo che lo stesso si era allontanato facendo perdere le proprie tracce.

Non appena avuta la certezza della positività è stata subito diramata una nota urgente di ricerca a tutte le Forze di Polizia, al fine di rintracciarlo e farlo internare.

Utilizzando quindi la tecnologia per la geo-localizzazione dello smartphone, l’infetto è stato rintracciato dal personale della Squadra Volante nella tarda serata di ieri mentre camminava lungo strada Legnaghese, all’altezza dell’Ipermercato “La Favorita”. Lo straniero, condotto in ospedale, soggiornava regolarmente sul territorio nazionale grazie ad un permesso di soggiorno per motivi umanitari era ora in attesa del rinnovo del Permesso di Soggiorno per motivi di lavoro.




5 pensieri su “Nigeriano infetto al coronavirus fugge da ospedale: “Ho il permesso umanitario””

  1. Un’idea intelligente sarebbe mettere ai positivi una catena con due cavigliere in modo che si possano spostare in casa ma che se escono siano immediatamente individuabili. Se la tagliano galera, di quella che butti via la chiave.

    1. Però i poveracci che l’hanno caricato in macchina per portarlo in ospedale rischiano la vita. Ricordiamoci che le mascherine non servono a molto e se uno ancora non si è ammalato è solo perché non ha intercettato un positivo! Diversamente mi sono fatta l’idea che si prenda anche ad una bella distanza.
      Queste merde di negri con il loro comportamento menefreghista allungheranno i tempi della NOSTRA quarantena a dismisura, perché sino a che ci sarà un positivo in giro, noi rischieremo grosso.

  2. Abbiamo in giro quei bei camion con il braccino che acchiappano le auto da demolire x il tetto e le mettono nel cassone!!!Sapete quanti negri acchiappi con una bracciata?
    E li spremi bene bene…

Lascia un commento